Artix Connect in edizione per Wcf

Software
0 0 Non ci sono commenti

Iona si preoccupa di rendere maggiormente interoperabile il software Microsoft ampliando i livelli di integrazione della rete aziendale

Lo specialista del middleware Iona Software in maggio renderà disponibile Artix Connect for Wcf (Windows Communication Foundation), soluzione applicativa che consentirà di ampliare i livelli di connessione tra le applicazioni legacy all’interno dell’ambiente di sviluppo Microsoft Visual Studio.

Imprese e organizzazioni potranno così integrare le loro applicazioni Microsoft con piattaforme diversificate come, ad esempio, Bea, Ibm, Oracle, Tibco o soluzioni basate su Corba. Artix Connect for Wcf rappresenta l’ultima risultato di una filosofia aziendale incentrata sull’interoperabilità focalizzata Ms: lo schema di Artix for Microsoft Interoperability include già Artix for Integration e Artix Mainframe. Secondo la fonte ufficiale, Artix Mainframe e Artix for Integration assicurano che le applicazioni mainframe mission-critical siano immediatamente accessibili all’interno dell’infrastruttura It aziendale.

Artix Connect for Wcf permette di integrare le tecnologie Microsoft .Net con applicazioni non Microsoft. Spostando i sistemi legacy del back-office dietro le interfacce basate sugli standard Web Services Description Language (Wdsl), Artix Connect for Wcf consente agli sviluppatori.Net di collegare Java o Corba senza la necessità di effettuare adattamenti o di generare nuovo codice.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore