Apple rinnova Aperture 2.1

Software
0 0 Non ci sono commenti

Il software ha un’architettura plug-in per l’editing delle immagini

Apple ha rilasciato Aperture 2.1, che introduce un’architettura plug-in aperta che facilita ai fotografi l’utilizzo di specifici software di imaging terze parti direttamente dall’interno di Aperture. Disponibile oggi come aggiornamento software gratuito, Aperture 2.1 include Dodge & Burn (scherma e brucia), il plug-in sviluppato da Apple, che aggiunge strumenti basati sul pennello per scheramare (schiarire) e bruciare (scurire), per il contrasto, la saturazione, la nitidezza e per sfuocare. Durante i prossimi mesi, gli sviluppatori software terze parti renderanno disponibili plug-in per l’image editing per editing localizzato, filtri ed effetti, analisi e riduzione del rumore, lenti di correzione fisheye e altri ancora.

“La qualità dell’immagine in Aperture 2 ha conquistato i fotografi più esigenti – ha affermato Rob Schoeben, vice president Applications Product Marketing di Apple. “Ora, grazie alla nostra architettura plug-in aperta, gli utenti possono accedere a tutte le competenze sull’imaging presenti sul mercato, senza mai lasciare Aperture.”

Cliccando su una o più immagini all’interno di Aperture, gli utenti possono scegliere da un menù di plug-in installati e applicare operazioni di imaging specifiche sia ad immagini TIff che Raw. Apple sta lavorando a stretto contatto con sviluppatori chiave per portare i plug-in più richiesti in Aperture.

Aperture 2.1 è immediatamente disponibile come download software gratuito per gli attuali utenti di Aperture 2.0. La lista completa dei requisiti di sistema e ulteriori informazioni su Aperture sono reperibili sul sito: www.apple.com/aperture.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore