Aperto a Roma un centro di competenza Ibm sulle Soa

Software
0 0 Non ci sono commenti

Il Soa center, che si propone come riferimento soprattutto per le Pmi,
offrirà subito ai suoi utilizzatori un contesto di respiro internazionale.

Ibm ha scelto la capitale italiana come sede geografica per il Soa Centre, un nuovo centro di competenza sulle Service Oriented Architecture inaugurato alla presenza di Luigi Nicolais, Ministro per le Riforme e l’Innovazione della Pubblica Amministrazione. La scelta di Roma non è casuale perché sono trent’anni che Ibm ha concentrato risorse umane e know how di elevato spessore: basti pensare al Laboratorio di Sviluppo Software, struttura composta da 500 giovani ricercatori che rappresenta uno dei cinque centri di eccellenza mondial di Big Blue, all’e-Government Solution Center dedicato al settore pubblico o, ancora, al Centro di Studi Avanzati, impegnato su temi di frontiera come la Semantica del Web.

L’obiettivo del nuovo centro è quello di offrire al settore pubblico e privato un accesso privilegiato alle conoscenze Ibm sulle architetture informatiche orientate ai servizi. Una proposizione indirizzata soprattutto alle Pmi che possono sfruttare le Soa per ottenere vantaggi in termini d’efficienza e di riduzione dei costi.

Il Soa Centre opererà in sinergia con le strutture Ibm di La Gaude e di Dubai; oltre allo sviluppo di progetti ad hoc, verranno ospitati seminari per gli It Architect, workshop per i clienti e Business Partner Ibm nonché sessioni dimostrative sui vantaggi derivanti dall’introduzione della Service Oriented Architecture all’interno di infrastrutture esistenti.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore