Anche Linspire si accorda con Microsoft

Software
0 0 Non ci sono commenti

Un altro Linux vendor, dopo Novell e Xandros, segue la via dell’alleanza con
il gigante di Redmond.

La strategia del bastone e della carota messa in atto da Microsoft verso gli specialisti Linux sembra portare i propri frutti. Dopo Novell e Xandros, è il turno di Linspire, che ha siglato con Microsoft un accordo finalizzato a proteggere i propri i propri clienti da eventuali cause legali sulla proprietà intellettuale. Questa intesa, i cui termini finanziari non sono stati resi noti, è figlia del pronunciamento pubblico della casa di Redmond, che circa un mese fa aveva accusato Linux di violazione di 235 brevetti. Il produttore di Windows non ha ancora preso alcun provvedimento concreto, soprattutto verso i clienti, ma Xandros e Linspire hanno chiaramente stimato come sia meglio ripararsi per tempo.

Oltre agli aspetti giuridici, l’accordo comporta anche delle ricadute tecnologiche, poiché Linspire lavorerà con Microsoft e Novell per sviluppare gateway fra Open Office e l’omologo prodotto creato a Redmond. Lo specialista Linux ha anche acquisito una licenza del codec audio di Microsoft, necessario per rendere il proprio software di instant messaging compatibile con Windows Live Messenger. Nelle prossime versioni del proprio ambiente, inoltre, sarà presente il supporto di Windows Media 10, mentre Live Search sarà il motore di ricerca di default.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore