Anche lavoro collaborativo con il nuovo Kerio Mailserver

Software
0 0 Non ci sono commenti

Le soluzioni Kerio entrano nelle banche. Giachino ( Multiwire): i prossimi
sviluppi

Lavoro collaborativo e mobilità nel mirino di Kerio che allarga il supporto del suo Mailserver a quasi tutti gli smartphone. Dopo i terminali compatibili con ActiveSync con la nuova versione 6.4 di Mailserver sono supportati Blackberry, Nokia e Palm, in parte direttamente in parte attraverso software di sincronizzazione di terze parti con cui Kerio ha stretto accordi. .Si completa così la trasformazione di Mailserver in un vero server a supporto del lavoro di gruppo per le aziende medio piccole, dato che la versione 6.4 è diventata compatibile anche con Outlook 2007. A questo punto gestione della posta , dei contatti, delle agende rientrano tutte nel sistema software che in più come tradizione vuole propone una larga gamma di funzionalità di sicurezza contro le infezioni da virus, l’intercettazione o lo spam delle email aziendali. Gli amministratori di rete possono installare la nuova versione in diversi ambienti operativi, da Windows Vista a Suse Linux a Re Hat.

Nel nostro paese la scelta di Kerio è stata di commercializzare i suoi prodotti attraverso una terna di partner, Naonis.com, Coretech e Multiwire, che hanno messo a segno una serie di installazioni significative in istituti bancari del nord Italia, come la banca di Credito Cooperativo di Ghisalba e la Cassa di Risparmio di Saluzzo. I

n particolare questo istituto di credito , che conta 23 filiali distribuite nella provincia di Cuneo, è stato assistito da Multiwire nelle sue necessità di messa in sicurezza della rete con l’utilizzo del firewall Winroute, l’altra soluzione storica di Kerio. Winroute è un firewall per la protezione di rete , server e utenze che fornisce protezione Vpn, antivirus (la scelta è ampia, ma la scoietà ha un accordo strategico con McAfee), filtri web e gestione degli accessi a Internet. Come spiega a Network NewsMario Giachino, responsabile tecnico e partner di Multiwire, ?l’obiettivo di progetto era di proteggere la rete e di permettere nel contempo l’accesso a Internet a tutte le utenze attraverso un’unica connessione Hdsl, con possibilità di regole di accesso profilate secondo le utenze impostate in Active Directory?. Se l’installazione effettuata nel cuneese riguarda 230 terminali con connessioni di ogni tipo, l’installazione Kerio più grande in Italia riguarda 1300 postazioni nella provincia di Grosseto a supporto della locale unità sanitaria.

Le due soluzioni di Kerio, firewall e mail server, trovano il loro punto di incontro in un’unica interfaccia di gestione che ne facilita l’integrazione e la gestione. Giachino ci anticipa che a medio termine ci sarà l’annuncio di nuovi aggiornamenti per entrambi i prodotti , ma non ha voluto entrare in ulteriori particolari. Tuttavia tenuto conto della trasformazione di Mailserver in uno strumento di lavoro collaborativo i prossimi sviluppi del prodotto potrebbero andare verso l’integrazione con i sistemi gestionali aziendali e un vero modulo di Crm.
Quanto al mercato la soluzione Mailserver contribuisce al 60% del fatturato europeo di Kerio . Questo vale anche in Italia , dove però il nemico da battere sono Exchange e Mdaemon.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore