Z System, piattaforma di riferimento per la Bi di Sas

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Sas Institute crede fermamente che la business intelligence possa avere
futuro nei mainframe e così ha aggiornato la propria proposta commerciale, in
accordo con Ibm.

Sas Institute non rinuncia al mainframe come piattaforma-chiave per gli strumenti analitici e infatti ha integrato la propria piattaforma di business intelligence con i sistemi z di Ibm e ha anche introdotto un nuovo tariffario per i propri clienti.

La società di Cary (North Carolina) ha reso pubblica una nuova struttura di prezzi per la propria piattaforma Enterprise Intelligence, che, secondo quanto affermato, consente ai mainframe della serie z di Ibm di rendere scalabili (cioè potenziabili in base alle effettive necessità di utilizzo da parte del cliente) i propri ambienti applicativi.

La partnership tra Sas e Ibm è antica: le soluzioni di Business intelligence e i sistemi di analisi della prima hanno girato sui mainframe della seconda per decenni. I costi molto elevati di questo genere d’ambiente hanno spinto il mercato a scegliere soluzioni distribuite e così molti fornitori di applicazioni di Bi hanno abbandonato lo sviluppo in area mainframe. Secondo l’opinione di Sas, il mainframe è invece ancora sulla cresta dell’onda, soprattutto per gestire applicazioni mission critical e per elaborare con alte prestazioni ed alta affidabilità grandi moli di dati, come nel caso dei servizi finanziari.

Le ricerche dimostrano che i ritorni sul mainframe stanno salendo e che la capacità elaborativa non è mai stata così elevata: elementi a cui i vendor non sono insensibili ma che non eliminano la barriera rappresentata dai costi elevati di sviluppo in questo tipo di ambiente. Sas è tuttavia rimasto l’unico fornitore di soluzioni di Bi a continuare a investire sui sistemi centrali.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore