VmSafe protegge la virtualizzazione

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

VmWare lancia un’iniziativa sulla sicurezza con il supporto di partner come Ibm e Symantec

La consapevolezza che anche i server virtualizzati corrono gli stessi rischi di quelli fisici è un dato assodato ma la notizia è che il tallone d’Achille del sistema sta nellatecnologia hypervisor. Grazie a un accordo con Symantec, Ibm e altri specialisti della sicurezza VmWare ha così annunciato un progetto finalizzato a potenziare la protezione dei computer che utilizzano il proprio software di virtualizzazione.

L’iniziativa, intitolata VmSafe, è stata divulgata in occasione della recentissima manifestazione VmWorld Europe ma già nel settembre dello scorso anno si conoscevano le intenzioni di VmWare, che stava lavorando con alcuni big vendor su un progetto relativo ad alcune Api che avrebbero potuto essere usate come antivirus, Ids e patch management per rinforzare la sicurezza a livello di hypervisor.

Nella rosa dei partner l’agenzia Router menziona, oltre alla divisione Internet Security Systems di Ibm e Symantec, anche McAfee, la divsione Rsa di Emc e Check Point. VmWare, proprio a settembre aveva rilevato tre falle nella sicurezza dei server Dhcp in settembre, dopo che i ricercatori Ibm avevano scoperto che il sistema poteva essere sfruttato per arrivare al controllo del calcolatore; correndo ai ripari, la società ha pubblicato gli aggiornamenti del software che eliminano questi difetti.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore