Torna a crescere il mercato dei server

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Netta inversione di tendenza rispetto a quanto avvenuto negli ultimi anni.
Registrato un aumento di fatturato, + 3,5%, per un totale di 12,9 miliardi di
dollari

I risultati Idc relativi alla vendita di sistemi server nel corso del terzo trimestre dell’anno evidenziano una netta inversione di tendenza rispetto a quanto avvenuto negli ultimi anni. Si torna infatti a parlare di un aumento di fatturato, + 3,5%, per un totale di 12,9 miliardi di dollari. Dati, quindi, che non esprimono solo un aumento di volume (+7,4%). Per Idc il risultato rappresenta quanto di meglio si è realizzato nell’ultimo anno. Non solo, è il miglior risultato ottenuto nel terzo trimestre da 5 anni a questa parte.

Un segnale positivo, soprattutto in considerazione della tendenza che caratterizza l’adozione dei sistemi da parte delle aziende, tendenza che vede un sempre più marcato utilizzo di software di virtualizzazione e una conseguente riduzione del numero di sistemi operativi e server impiegati nei data center.

Nella classifica del trimestre è prima Ibm (4,3 miliardi di dollari, + 6,8% rispetto allo stesso trimestre del precedente anno, 33% di market share). In posizione numero due è Hp, seguita da Dell e Sun.

Il segmento che ha trainato il mercato server – afferma Idc – è costituito dai server blade. Per quanto ancora i blade rappresentino una quota marginale (738 milioni di dollari) il valore è cresciuto nel trimestre del 30% e in volume del 25%.

Sul fronte delle piattaforme, Amd rappresenta una quota del 19,8% sul totale dei server x86 mentre il restante 80,2% è in mano ad Intel. Le piattaforme x86 sono aumentate del 4,8% a scapito dei sistemi Unix/Risc.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore