Symantec pronta per Windows Server 2008, backup e restore

Data storageSicurezzaSoftware
0 0 Non ci sono commenti

Versione 12 per Backup Exec e integrazione con sicurezza e gestione

Nell’imminenza dell’arrivo ufficiale (la prossima settimana) di Windows Server 2008 si mettono in moto anche le attività dei vendor di soluzioni che lavorano con l’attuale versione di Windows Server e non vogliono farsi cogliere impreparati. Uno di questi per le sue soluzioni di backup e ripristino è sicuramente Symantec che per l’occasione propone la versione 12 di Backup Exec come l’unica perfettamente compatibile con il nuovo sistema operativo in tutte le sue edizioni . Certo Symantec, che vanta da tempo con questa soluzione software una leadership vicina la 50% per il backup in ambiente Windows, ha lavorato per essere pronta fino a partecipare ai roadshow di presentazione organizzati da Microsoft. Vanta già anche un progetto pilota nella pubblica amministrazione italiana legata a una sperimentazione di Windows Server 2008 e si è aggiudicata anche la certificazione software per il nuovo ambiente server.

La relazione di Symantec con Microsoft è del resto molto stretta se si pensa che i 5 mila server della società di Redmond utilizzano l’applicazione per operazioni di backup per un totale di 400 mila job al mese. Rinnovato e ugualmente dotato di certificazione per Windows Server 2008 è anche Backup Exec System Recovery 8. Entrambe le soluzioni rientrano in un portafoglio di prodotti e servizi per aziende di ogni dimensioni che Symantec ha battezzato come Symantec Solutions for Windows. I responsabili Symantec spiegano questa riorganizzazione dell’offerta come l’esito finale di un lavoro di integrazione dei prodotti di protezione di derivazione Veritas con le altra soluzioni di sicurezza di provenienza Symantec ( Endpoint Protection) e con la piattaforma di gestione dei client di derivazione Altiris.

Nel caso specifico di Backup Exec 12 per Windows Server poi una delle novità è l’integrazione con il sistema di allerta globale ThreatCon. Ad esempio, un amministratore IT può scatenare un’operazione di backup di sistemi e applicazioni nel caso che un allarme derivante dalla rete di allerta mondiale di Symantec superi un determinato livello di soglia anche solo per un tipo particolare di applicazione o di dato. Come si sottolinea in Symantec , la compatibilità di Backup Exec non si limita a quella con tutte le versioni di Windows Server , ma si estende anche ai server Domino e ai sistemi Ibm della serie N di derivazione Netapp. Alle periferiche hardware supportate si aggiungono anche i nastri Lto-4 dotati di encryption. Un plug-in per Notification Server di Altiris permette di gestire il backup dalla console di Altiris.
Per le operazioni di ripristino con System Recovery 8 sono previsti diversi livelli di granularità che possono arrivare fino al recupero di singoli messaggi di email su Exchange o di singoli documenti di Sharepoint. Inoltre la tecnologia chiamata di Restore Anyware permette il ripristino verso hardware diverso da quello di origine dei file o la conversione da server fisico a virtuale in ambienti Vmware oltre che con Virtual Server di Microsoft. Per l’archiviazione le nuove soluzioni di Symantec si integrano con Enterprise Vault . Infine una curiosità: nelle operazioni di backup e recupero la ricerca di file e cartelle è affidata a un’interfaccia web che utilizza Google Desktop.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore