Storage e server tornano insieme in casa Sun

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

In risposta alle recenti mosse di Google e Ibm, soprattutto, i due vendor si
apprestano a sbarcare su una riva già piuttosto affollata.

Dopo aver sparpagliato i prodotti storage all’interno di varie divisioni, Sun ha deciso di riassemblarli, unirli ai server e creare così un’unica divisione, battezzata Systems Group. L’annuncio è stato fatto dallo stesso presidente dell’azienda, Jonathan Schwartz, che ha descritto sul proprio blog una riorganizzazione che prevede maggior integrazione, ma anche un taglio compreso fra i 4mila e 5mila dipendenti.

Presidente della nuova entità sarà John Fowler (oggi alla testa dei server), il quale ha subito promesso di voler puntare sull’innovazione e sull’arricchimento del portafoglio software. L’idea è di creare una piattaforma realmente aperta intorno a Solaris, dove combinare dispositivi storage con hardware, software e altre tecnologie sviluppate da Sun.

Secondo alcuni osservatori, la mossa servirà alla casa californiana per trarre profitto dagli sviluppi nel mondo Solaris e per razionalizzare le vendite, visto che spesso server e storage vengono proposti insieme e sulla stessa tipologia di clienti.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore