Sophos aggiorna l’appliance Ws1000

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Lo specialista di sicurezza alza le difese aziendali, prevenendo le minacce provenienti dal Web

L’ultima versione dell’appliance per il Web Ws1000 rilasciata da Sophos offre una protezione a livello gateway dalle minacce provenienti da Internet, permettendo alle aziende di estendere la sicurezza e il controllo delle infrastrutture It. Ws1000 triangola policy aziendali, filtraggio Url e security filtering in tempo reale, e viene proposta come l’unica appliance in grado di scansionare e setacciare sia le richieste inbound che quelle outbound mentre, al contempo, ne controlla il contenuto applicando, attraverso un productivity filtering, la scansione dei siti Web.

Nell’ultima ricerca effettuata dagli analisti Sophos, infatti, risulta che in media, ogni giorno vengono infettate circa 6mila pagine Web. A detta del protavoce aziendale, la tecnologia Genotype utilizzata intercetta nuove minacce e riesce a bloccare i tentative di attacco 9 vole su 10 anche senza ricevere aggiornamenti. La soluzione, attraverso un cruscotto con 50 finestre di controllo, consente di monitorare che hardware, software e traffico di rete siano perfettamente funzionanti ed efficienti.

Secondo Sophos, gli attuali filtri Url sono difficili da gestire e inefficaci contro le minacce crescenti di contenuti Web infetti. Le organizzazioni hanno bisogno di una soluzione che risolva questi problemi di sicurezza in modo automatico, identificando e proteggendo contro le minacce prima che abbiano effetto sull’operatività aziendale. Attraverso una combinazione di Nac (network access control) e soluzioni endpoint, Sophos integra soluzioni tecnologiche che tutelano da malware, spyware, intrusioni, applicazioni non autorizzate e abusi alle policy organizzative.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore