Sempre più multiprocessore i blade server di Sun

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

L’azienda californiana presenta i primi sistemi “a lama”, frutto dell’accordo
di collaborazione con Intel, che si affiancano a prodotti corredati di Opteron e
UltraSparc T1.

L’annuncio dell’accordo tra Sun e Intel risale a cinque mesi fa e oggi ecco i risultati. Il primo server Intel based presentato dalla casamadre è il modello Sun Blade X6250, two-socket server, equipaggiato con un processore Xeon dual-core per ognuno dei comparti mentre la precedente motorizzazione era targata Amd. Sun Microsystems affianca al prodotto anche Sun Blade X6220, un server blade two-socket con processore Opteron Amd dual-core e T6300, un blade one-socket che integra il processore proprietario UltraSparc T1. La carrellata delle proposte si completa con lo chassis Sun Blade 6000, soluzione che si contraddistingue per versatilità e flessibilità in quanto può ospitare 10 server blade garantendo energia, raffreddamento e connettività, offrendo in più agli utenti la possibilità di installare anche una combinazione di server con diversi processori, combinando una motorizzazione targata Amd, Intel e Sun.

Se da un lato la strategia dell’azienda è chiaramente quella di ampliare il parco utenti abbracciando anche quelli che prediligono le piattaforme Intel, dall’altro è vero che Intel negli ultimi anni è riuscita a recuperare il terreno perso nella competizione con Amd riproponendosi come indiscussa leader di mercato. L’uso di processori Intel ha reso Sun più competitiva anche nei confronti di Hp e di Ibm, da sempre in cima alla lista dei server vendor. Secondo Idc, nell’ultimo quadrimestre Ibm avrebbe venduto 1.136 miliardi di dollari di server blade, guadagnando il 38.9% del mercato, seguita a distanza ravvicinata da Hp che con un fatturato di 1.127 dollari è arrivata a detenere il 38.6% mentre Sun, con i suoi 100 milioni di dollari, ha un margine esiguo, pari al 3,4% del mercato.

I ricercatori predicono una crescita del mercato dei server blade che da 3.77 miliardi di dollari del 2007 arriverà a quadruplicare nei prossimi quattro anni, arrivando a una stima pari a 11.3 miliardi di dollari per il 2011, con un incremento nelle vendite dell’11.3% all’anno che porteranno i server blade a rappresentare il 28,8% di tutto il comparto. Amd non si è sbilanciata circa la scelta fatta da Sun di puntare su una motorizzazione multimarca ma il portavoce aziendale ha sottolineato come i numeri giochino ancora a favore della società. Un’affermazione che probabilmente sottintende rosee aspettative per il nuovo quadriprocessore, dal nome in codice Barcelona, che sarà presentato a breve.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore