Scm 5.7 moltiplica i tool di controllo

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Una soluzione per le problematiche di compliance legate alla sicurezza arriva da NetIq

NetIq, divisione Attachmate, ha annunciato la nuova versione dell’omonima Secure Configuration Manager (Scm), giunta all’edizione 5.7. NetIq Scm semplifica la gestione delle problematiche relative alla conformità che le organizzazioni It devono affrontare al fine di rispondere alle richieste provenienti da varie entità in ambito reporting e auditing. Basato sulle best practice in materia di sicurezza e sui concetti di configurazione di base dei sistemi e dei contenuti raccomandati da Cis, Nist e da altri importanti organismi, la piattaforma rappresenta la base da cui le aziende possono partire per rispondere alle varie richieste in materia di conformità.

Uno dei componenti chiave di Scm è la capacità di proteggere il sistema da eventuali scostamenti dalla configurazione originale: mediante il rilevamento e la notifica delle modifiche non programmate o non autorizzate, è infatti possibile gestire con estrema attenzione le variazioni rispetto alle normali attività operative, in modo da identificare e ridurre le possibili esposizioni del sistema a rischi e vulnerabilità. La versione 5.7 integra strumenti per l’automazione delle attività di controllo e per la valutazione del controllo degli accessi attraverso una funzionalità di reporting di Active Directory più flessibile. Oltre a supportare funzioni di reporting delle abilitazioni su dispositivi Nas, NetIQ Scm comprende funzionalità avanzate per la registrazione e il controllo automatico degli accessi al fine di produrre report di conformità dettagliati e di garantire una completa separazione dei task, in linea con le best practice di sicurezza in vigore. Sono inoltre disponibili nuovi strumenti che consentono di attivare processi di sicurezza più strutturati.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore