Parte anche in Italia Westcon Security

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Dopo l’acquisizione di Noxs da parte di Westcon la focalizzazione sulla sicurezza non cambia

Il gruppo americano Westcon è il terzo distributore mondiale specializzato in tecnologia di networking , convergenza e sicurezza con un fatturato di 3,7 miliardi di dollari. Ma, quando di parla di sicurezza in Westcon si parla delle attività della ex Noxs, che, entrata lo scorso anno a far parte del gruppo tramite il quartier generale per l’Europa situato in Gran Bretagna, dopo aver adempiuto a tutte le attività paneuropee di integrazione dei sistemi di logistica e informativi, da pochi giorni si propone anche sul mercato italiano con un nome lunghissimo: Westcon Europe Holding, Italian Branch. Ma alla guida della filiale italiana di Wescon (http://it.securitypoint.westcon.com ). resta il country manager Sergio Manidi.

Come dichiara a Network News: “ La nostra focalizzazione sulle soluzioni di sicurezza non cambia. A livello mondiale l’acquisizione di Noxs aggiunge la parte sicurezza It alle altre attività di convergenza, Voip e di networking. Ma a livello europeo ora disponiamo di strumenti per avvicinare tre mercati con un unico portafoglio di prodotti. In Italia siamo una piccola realtà di una quindicina di persone, che però, occupandosi in modo particolare di sicurezza, è cresciuta nel tempo in modo importante: da 2,5 milioni di euro di fatturato nel 2005 , siamo passati a 9,5 nel 2006 per arrivare ai 16 milioni di fine 2007”.

Quali sono allora le prospettive di crescita peri prossimi anni? Risponde Manidi : “ Nell’immediato futuro in Italia il nostro obiettivo è di non perdere la focalizzazione della nostra attività attuale che è la distribuzione a valore aggiunto nel settore sicurezza. Rispetto ad altri nostri competitor in quest’area , come Magirus, Itway o Computerlinks, siamo piccoli. Ma dobbiamo usare un sano buon senso per non doverci trovare a sostenere una crescita bruciante con un portafoglio di soluzioni che si allarga, ma senza focalizzazione”. D’altra parte ormai la filiale italiana fa parte di un grande gruppo che è in grado di lavorare su di un ampio portafoglio di soluzioni : “ Ci occupiamo per ora solo di sicurezza, ma ci sono spazi per crescere nelle aree del networking e della convergenza su IP”. Anche una maggiore copertura a livello geografico è nei piani di Westcon Italia. “ Da poco ci siamo strutturati anche per il centro Italia – conclude Manidi. Ora possiamo lavorare con tutta l’Italia”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore