Pagamenti più rapidi al Monte dei Paschi di Siena

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

La banca toscana si è attivata per ottemperare alla direttiva Sepa, riducendo
anche i costi, con tecnologia Microsoft.

Il Monte dei Paschi di Siena (Mps) ha affinato il proprio sistema di pagamenti e ridotto i costi usando tecnologia Microsoft, allo scopo di ottemperare alle richieste contenute nella direttiva Single Euro Payments Area (Sepa). La banca ha sviluppato e implementato un sistema, basato su BizTalk Server 2006, per meglio elaborare gli ordini di pagamento, in particolare dei clienti corporate, velocizzare i processi e facilitare la comunicazione diretta con clienti e altri istituti nazionali.

Secondo quanto stimato dal capo del laboratorio tecnologico di Mps, Piero Poccianti, dal tempo dell’implementazione, il gruppo bancario ha ridotto i tempi di pagamento da qualche giorno al tempo quasi reale, risparmiando al contempo oltre il 50% dei propri costi operativi. Inoltre, attraverso l’accesso ai servizi online, i clienti corporate Mps hanno potuto ottimizzare i processi di cash management e guadagnare visibilità sulla liquidità e i livelli di credito. Il sistema degli ordini di pagamento di Mps utilizza BizTalk Server 2006 per orchestrare i workflow e Sql Server 2005 per manutenere i dati della clientela, così come produrre report su utilizzo e volumi su base giornaliera, mensile o annuale. Viene impiegato lo standard Xml Iso 20022, aderendo alla direttiva Sepa.

Per migliorare l’efficienza, la banca ha compiuto la migrazione da un’architettura basata su mainframe e procedure batch a una distribuita e basata su servizi. Integrando le tecnologie BizTalk e Sql Server, Mps ha eliminato i processi basati su batch giornalieri, consentendo ai clienti corporate di visualizzare la transazioni e i conti quasi in tempo reale.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore