Oracle 11g disponibile anche sotto Windows

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

L’ultima versione del database allarga il supporto delle piattaforme server, puntando sul rapporto prezzo/prestazioni.

Tre mesi dopo la versione Linux del proprio ultimo database 11g, è ora disponibile anche quella per Windows. Quest’ultima release ospita funzionalità specifiche per l’ambiente supportato, come il supporto del servizio Volume Shadow Copy di Windows Server, così come, in evoluzione rispetto alla versione precedente, il miglioramento dell’integrazione con l’ambiente di sviluppo Visual Studio, Active Directory e Kerberos, il protocollo di identificazione che Microsoft offre di default.

In parallelo alla disponibilità, Oracle ha annunciato che 11g Windows ha stabilito un nuovo record nel rapporto prezzo/prestazioni, in base al test Tpc-C, con 102.454 transazioni al minuto (Tpm) e un costo di 0,73 dollari per transazione. Secondo il costruttore, la nuova release migliora del 47% le performance e del 20% i costi rispetto al precedente record stabilito nell’agosto scorso con la 10g sotto Linux in una configurazione quasi identica. Quella utilizzata per il test sulla 11g è composta da un server Hp Proliant Ml350G5 con processore quad core Intel Xeon a 2,66 GHz e 24 Gb di memoria, sotto Windows Server 64 bit Sp1 R2 con storage direttamente connesso. Il dato è migliore anche di quello proposto, in similare configurazione, da Sql Server 2005, che raggiunge le 82.774 Tpm a un prezzo di 0,84 dollari per transazione.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore