Nozze olandesi per Watermark

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Dalla fusione con Qurius nasce il principale partner europeo di Microsoft
Dynamics

Pochi giorni prima della fine dello scorso anno le nozze tra due società olandesi, Watermark e Qurius, hanno dato vita al gruppo numero uno in Europa, e il numero due al mondo, come contribuzione al fatturato Erp di Microsoft. Si tratta di una realtà di 700 dipendenti che fattura sui 100 milioni di euro e che vanta una buona redditività e una presenza significativa in tutti i principali Paesi europei.

Le operazioni in Italia, dove Qurius è praticamente sconosciuta, continueranno ad essere responsabilità del direttore generale di Watermark Italia, Antonio Gentile e dal suo team, che nel 2006 hanno fatto registrare ottimi risultati, che hanno portato la società in utile per la prima volta dalla sua creazione.

In particolare continuerà l’attività presso i clienti Baan, che rimangono una fonte importante dei ricavi di Watermark, nonostante l’indirizzo prevalente verso il mondo Microsoft del gruppo: ?Stiamo collaborando molto bene con Infor (il gruppo che lo scorso maggio ha acquisito per 1,6 miliardi di dollari Ssa e il relativo parco clienti Baan, Ndr.) che ci riconosce come partner importante ? dichiara Gentile. ? Nel 2006 sono aumentati i contratti di manutenzione attivi e per far fronte a queste nuove richieste abbiamo assunto quattro nuovi collaboratori ed abbiamo stretto una partnership con l’ex distributore Baan Infotel Servizi, una società che dispone di notevoli risorse specialistiche Baan, una merce rara sul mercato?.

La politica di partnership voluta da Gentile ha portato a stringere una nuova alleanza con il gruppo milanese D.E Sistemi, un system integrator attivo dall’85 nell’area Erp e Business Intelligence. Si tratta di un accordo di portata internazionale anche se è stato promosso da Watermark Italia e avrà, almeno a medio termine, riscontri prevalentemente in Italia.

oecon questo accordo ci proponiamo di aumentare la nostra capacità di delivery sulla piattaforma Microsoft con un piano di assunzioni comune ? precisa Gentile. oeil secondo passo sarà nella direzione dello sviluppo di soluzioni verticali per il food&beverage, lato distribuzione, e per le ceramiche. Infine supporteremo la realizzazione del progetto Merloni, acquisito dal gruppo D.E prima dell’accordo, che prevede l’implementazione di soluzioni Microsoft Dynamics in 19 Paesi diversi?.

Luciano Barelli

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore