L’unicità di Identity Manager 9.1

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

L’ultimo aggiornamento di Oracle sul fronte della sicurezza semplifica le attività di compliance potenziando la gestione dei protocolli

Nuove caratteristiche che potenziano le capacità per le imprese e le organizzazioni di essere conformi alle normative e di ridurre il tempo collegato alle verifiche necessarie arricchiscono la versione 9.1 della piattaforma Identity Manager.

Oracle ha infatti potenziato la sicurezza della soluzione integrando il provisioning delle identità attraverso diversi ambienti It, semplificando al contempo la realizzazione dei workflow attraverso un nuovo strumento denominato appunto Graphical Workflow Designer. Anche l’aggiornamento di Connector Wizards contribuisce a facilitare la creazione di nuovi connettori e a migliorare i livelli di integrazione. Diciannove nuovi modelli di reportistica operativa permettono di incrementare la qualità dei processi di verifica, consentendo di automatizzare gli accessi privilegiati. Il processo di riconoscimento include le revisioni, i dati verificati e la schedulazione delle attività di identificazione.

La soluzione proposta da Orcale fornisce ai dipendenti una singola identità che viene riconosciuta attraverso i diversi sistemi di registrazione aziendale. L‘Hr-Driven Identity creata da Oracle combina l’applicazione Hcm (Human Capital Management), che gestisce tutti gli aspetti relativi alle risorse umane e ai pagamenti, con le tecnologie correlate al sistema proprietario Access Management.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore