Lotus sempre più Web 2.0

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Nuovi prodotti e nuove release di pacchetti esistenti rilanciano la
suite office di Ibm

Non è passato inosservato il Lotusphere 2007, l’evento annuale che fa da vetrina alle novità in ambiente office di casa Ibm, tanto che Gartner, di solito piuttosto restio a spendere termini enfatici a favore dei vendor, ha commentato: ?A Lotusphere 2007 Ibm ha cominciato a re-inventare se stessa?. Più prudentemente diremmo che non si è trattato di una rivoluzione quanto di una accelerazione in una direzione già tracciata. Viene confermata la strategicità di Websphere Portal come strumento di accesso alle applicazioni, che da software si fanno sempre più servizi. Pure confermata la tendenza alla convergenza delle comunicazioni, verso la cosiddetta Unified Communication fornita da Sametime, che supporta Voip, Chat e Instant Messaging, e la centralità degli strumenti mail, calendaring, gestione dei contatti forniti dall’accoppiata Notes/Domino. I corrispondenti prodotti sono stati aggiornati ma non stravolti. Nuovi invece altri due moduli che indicano la volontà di accelerazione di Ibm in direzione del cosiddetto Web 2.0, con l’individuo che prende la posizione centrale del mondo office, dove può utilizzare tutti quegli strumenti già d’uso corrente in ambiente domestico, anche se per ora forse solo da chi ha meno di vent’anni.
Ci riferiamo ai due pacchetti Quickr e Connections.
Il primo permette di creare ambienti personali collaborativi, basati su applicazioni definite oecomposite?, ossia create utilizzando appositi connettori che permettono di accedere alle singole applicazioni fornite dei sistemi informativi aziendali e ai repository di contenuti. Il tutto realizzato con gran dispiego delle capacità fornite dalla Soa e con l’utilizzo del framework open source Eclipse. Connections è definito da Ibm ?la prima soluzione business di social networking? dato che permette di condividere le attività dei singoli e creare delle comunità nell’ambito aziendale. Anche qui troviamo strumenti tipo Web 2.0 come i blog, i feed, i dogear (bookmark tipo le orecchie alle pagine dei libri, da cui il nome, condivisibili con i colleghi), la capacità di gestire il calendario delle attività e di vedere i profili degli altri utenti.
Il tutto accessibile non solo dal citato Websphere Portal, che rimane comunque la modalità d’elezione, ma anche in mobilità, via browser (qualsiasi), via feed Rss (Really Simple Syndication) e direttamente dalle applicazioni Microsoft Office. (LB)

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore