Le Pmi non sanno controllare i costi di stampa

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Una ricerca promossa da Dell dimostra come tre quarti delle realtà
medio-piccole non hanno un budget definito su questo fronte.

Solo il 10% delle imprese medio-piccole conosce in dettaglio ciò che costa realmente la stampa dei documenti. È quanto emerge da un’indagine promossa sul tema da Dell e che ha coinvolto 600 Pmi. Il 75% del campione non è in grado di misurare con precisione il costo della stampa di documenti e non ha budget in materia. Ancor peggio, il 90% delle imprese ignora totalmente quale sia il settore che presiede il budget dedicato alla stampa. È chiaro che parlare di controllo dei costi in questo contesto è concetto difficile almeno finché i decisori degli acquisti non saranno stati in grado di identificare le fonti di questi costi.

Un altro punto evidenziato da Dell dice che l’88% delle imprese utilizzano stampanti a colori. Fra i principali vantaggi citati, troviamo la creazione di documenti facilmente leggibili. Per chiarire la situazione, la maggior parte dei costruttori propongono forme contrattuali tutto incluso (manutenzione, consumabili, hot line). Tuttavia, approfittando della scarsa cultura in materia delle Pmi, alcuni fornitori di servizi propongono contratti allettanti a una prima scorsa, ma molto limitati nei fatti. Leggendo fra le righe, la fattura può rivelarsi molto salata, soprattutto a livello di sostituzione dei consumabili.

Lo studio rivela che, facendo un’analisi più accurata, una Pmi può realizzare in media un 3% di risparmi semplicemente razionalizzando i costi di stampa.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore