Le minacce che verranno

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Gli esperti di sicurezza di Websense hanno disegnano il profilo delle minacce
informatiche che ci aspettano nel 2007

Per il 2007 ci attende una escalation delle problematiche di sicurezza legate al cosiddetto web 2.0 a seguito della disponibilità in massa delle nuove tecnologie mirate a rendere il web sempre più dinamico e interattivo. Le principali preoccupazioni non saranno più worm e virus veicolati via email, sarà piuttosto il web in generale a costituire il principale vettore di infezioni. Sono attesi a breve anche exploit in grado di vanificare la protezione promessa dalle emergenti toolbar antiphishing integrate nei browser grazie a tecniche sempre migliori per l’occultamento dei tentativi di sottrazione di informazioni e dati riservati, con ulteriori evoluzione delle Botnet, ovvero delle reti di computer infetti controllati da remoto.

Più in dettaglio le previsioni in versione Websense per il 2007 indicano un crescente numero di attacchi cosiddetti zero-day (che indirizzano vulnerabilità dei sistemi ancora sconosciute) .
Anche i siti di social networking sono particolarmente vulnerabili agli attacchi a causa della natura particolarmente dinamica dei loro contenuti, che ne rende difficile il monitoraggio e la protezione. Sono milioni le vittime potenziali che criminali, spammer e organizzazioni dedite all’adware mirano a raggiungere colpendo tali reti sociali. L’ampia popolazione di utenti e la possibilità di connettersi l’un l’altro mediante profili e reti farà aumentare le problematiche di sicurezza nell’ambito di tali comunità.

Le social network di intrattenimento non saranno però l’unico obiettivo; un altro target appetibile sono le reti sociali di persone che si scambiano informazioni e contatti finalizzati alla ricerca di un impiego o allo sviluppo del business. Il web come piattaforma di applicazioni scritte in diversi linguaggi e implementate su diverse piattaforme é diventato realtà, ma l’avvento dei web service e dell’interoperabilitá di diversi software e piattaforme condurrà a un aumento dei problemi di sicurezza, poiché un buco di sicurezza attraverso i vari link si propagherà su tutta la catena dei domini coinvolti.

Quanto all’evoluzione delle Botnet, emergeranno vere e proprie centrali distribuite di comando e controllo di queste reti di computer e si assisterà sempre più all’impiego di protocolli per il controllo diversi dai tradizionali Internet Relay Chat (Irc) o Http.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore