L’approccio unificato ai servizi di Ca

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Al Ca World di Las Vegas, il Ceo John Swainson ha innanzitutto rassicurato
sulla solidità dell’azienda, dopo i recenti scandali, e poi ha concentrato
l’attenzione sulla strategia Eitm e il nuovo Unified Service Model.

Il Ca World di Las Vegas è stato il teatro scelto da John Swainson per rilanciare l’immagine dell’azienda che dirige, dopo gli scandali che hanno coinvolto il precedente amministratore delegato Sanjay Kumar e rischiano di estendersi anche al capo storico Charles Wang. Davanti a una platea di 6mila delegati, Swainson ha concentrato l’attenzione del proprio intervento sulla strategia Eitm (Enterprise Information Technology Management), progettata per integrare la linea di prodotti Ca e semplificare la gestione dell’It nelle imprese utenti. Eitm fu annunciato la prima volta al Ca World del novembre 2005, ma da allora il vendor ha acquisito quindici nuove società, fra le quali lo specialista di application management Wily e quello di records management Mdy. ?Questi nuovi ingressi ? ha spiegato il manager ? sono serviti per puntellare meglio la strategia Eitm e completare l’offerta di It management?.

La popolarità crescente di tecnologie come la virtualizzazione, il software on-demand e gli standard aperti hanno creato una maggior complessità nell’ambiente It e Ca intende proporsi come risolutore dei problemi di governance a 360 gradi, anche al di là della percezione stessa della problematica da parte dell’utente. Proprio in direzione della semplificazione, si colloca l’annuncio dello Unified Service Model, una filosofia che cela la volontà di facilitare l’integrazione degli asset It, offrendo una vista comune dei servizi tecnologici di un’organizzazione aziendale. Il modello è accompagnato da un set di Capability Solutions, che aiutano a semplificare e automatizzare la governance, la gestione e la sicurezza dell’It. Questo nuovo approccio unificato comprende tecnologie già note, come Ca Product and Portfolio Management, che offre visualizzazioni in tempo reale di investimenti e risorse in modo da allineare le spese con la strategia di business. A ciò si aggiunge Ca Network and Voice Management (frutto dell’acquisizione di Concord Communications), che propone la gestione delle performance su sistemi telefonici di differenti operatori. Il modello consente a questi prodotti di condividere schemi di dati, allo scopo di agevolare la loro integrazione e correlazione.

Nei prossimi dodici mesi, Ca lavorerà per concretizzare quella che viene definita oeintelligent automation? e che dovrebbe fondere i capisaldi della governance con le aree della gestione delle identità, delle policy e delle Soa (Service Oriented Architecture).

Swainson ha poi sottolineato come negli ultimi diciotto mesi Ca abbia compiuto passi importanti per distanziarsi dallo scandalo contabile che ha colpito la società nel 2004. L’ex Ceo Sanjay Kumar ha di recente subito, in primo grado, una condanna a dodici anni di prigione e al risarcimento di 800 milioni di dollari, per sanare le irregolarità finanziarie. L’azienda ha messo in opera cambiamenti organizzativi, nella forza commerciale, nelle strategie di marketing e nella composizione del team manageriale, oltre a concretizzare l’intento di rafforzare le relazioni con i clienti, attraverso il Customer Alliance Program, pensato per migliorare il rilascio dei prodotti e creare forme di connessione più efficaci fra clienti e azienda. La stessa cultura dell’azienda è stata messa sotto osservazione e lo stesso Swainson ha scritto un codice etico per rafforzarla all’interno dell’azienda e, di riflesso, nel mondo delle relazioni esterne.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore