Kaspersky Internet Security: la versione 7.0 è completa e configurabile

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Le funzioni di base, firewall , antivirus,antivirus sono solide. Antispam e
parental control completano la suite. Il software va configurato attentamente

Con l’autunno inizia la stagione delle novità più importanti riguardanti la protezione e la sicurezza dei personal computer fissi e mobili di consumatori e piccole aziende.

Network Newscontinua il suo breve viaggio tra le novità della sicurezza pacchettizzata.

La versione 7.0 della Internet Security di Kaspersky Lab continua a offrire ai suoi utenti una protezione affidabile da virus e spyware, e prosegue sulla strada della precedente versione 6.0 arricchendo queste funzionalità con firewall, protezione contro spam e ora anche parental control con una blacklist dei siti web pericolosi e la possibilità di definire categorie proibite di contenuti web grazie all’analizzatore linguistico incorporato. Come in molte altre suite di sicurezza 2008 si può limitare il tempo che gli utenti più piccoli sono autorizzati a passare su Internet e quando la funzione di controllo è attivata il software tiene traccia di ogni Url visitato, indipendentemente dal profilo dell’utente che usa il computer, permettendo, così, di controllare il funzionamento del filtro sui contenuti.

La nuova versione si propone all’utente con una nuova interfaccia a doppia finestra, con le opzioni a sinistra e i dettagli a destra, che adotta i colori verde, giallo e rosso per segnalare lo stato di salute complessivo del sistema. Kaspersky continua inoltre ad aver cura delle risorse del Pc, lasciando all’utente la possibilità di configurare ogni singolo aspetto della scansione in tempo reale delle minacce e permettendo, così, di alleggerire notevolmente il carico di lavoro. Un indicatore segnala qual è il footprint di memoria e di risorse necessario per sostenere la configurazione scelta, consentendo di identificare le operazioni più dispendiose. Inoltre, dopo la prima scansione completa, il software analizza solo i file che sono stati modificati, accelerando il processo di controllo e liberando risorse di Cpu quando devono essere dedicate ad altri processi.

La protezione delle email, dei file e del browsing su web avviene con una scansione contemporanea sia dei virus che dello spyware. La scansione della posta elettronica non è circoscritta solo ai protocolli Pop3 e Smtp, ma viene estesa anche sul traffico Imap e dei newsgroup. Il modulo antispam filtra i messaggi email prima che raggiungano il client di posta. La segnalazione di un messaggio di spam avviene nel soggetto del messaggio. Con i client di email supportati (Outlook, Outlook Express e The Bat!) si possono innescare processi di selezione o di rimozione senza ricorrere alla creazione di filtri.

Il filtro di spam è in grado di apprendere e di creare apposite white list analizzando i messaggi in uscita e quelli segnati come non di spam. Il traffico Http, comprese le connessioni crittografate Ssl/Tls, viene monitorato costantemente in modo da evitare che vengano eseguiti oggetti o script maligni caricati all’interno delle pagine web visitate.

Il nuovo modulo di privacy control previene la sottrazione di dati sensibili dal Pc segnalando i tentativi di phishing e proteggendo l’area protetta del sistema operativo dove vengono conservate le password salvate dall’utente. Nell’eventualità di un attacco ?day-zero? la suite Kaspersky include un tool che effettua la scansione delle minacce attraverso un approccio di tipo euristico, simulando il comportamento dei programmi in un ambiente protetto.
Al motore euristico si aggiunge il modulo per la difesa ?proattiva? già visto nella versione 6.0, che segnala comportamenti sospetti da parte di alcuni processi (modifica delle chiavi del registro, aperture ?nascoste? del browser web, iniezione di codice nei processi).

La funzione di firewalling è stata modificata pensando soprattutto a migliorare l’efficienza del motore di controllo delle connessioni attive per ridurre al minimo il suo impatto sul throughput complessivo. I passi avanti sono stati notevoli e ne traggono beneficio le applicazioni internet più esigenti in termini di latenza e tempi di risposta (esiste un’opzione dedicata al netgaming). Il controllo dei programmi che tentano di accedere alla rete può essere delegato automaticamente alle regole preimpostate che riconoscono le applicazioni più comuni (browser, client email, Im) e lasciano passare solo il traffico considerato sicuro al 100% oppure può essere definito con l’uso quotidiano del Pc mediante la classica modalità di apprendimento in cui una serie di finestre pop-up si aprono e chiedono all’utente se concedere l’accesso a Internet ai processi che lo richiedono. Sicuramente gradita agli utenti più smaliziati è la possibilità, non sempre concessa dalle suite di sicurezza, di definire manualmente le regole del firewall. Il modulo firewall offre anche la possibilità di bloccare i pop-up e i fastidiosi banner pubblicitari che rallentano il caricamento delle pagine web.

La suite di Kaspersky si propone come una valida alternativa a pacchetti applicativi per la sicurezza più famosi e diffusi. La completezza dell’offerta e la possibilità di personalizzare e configurare ogni singolo aspetto dei meccanismi di protezione in grado di soddisfare anche gli utenti più esigenti.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore