Il data warehouse di Teradata integra la business intelligence

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Warehouse Miner 5.1 consente anche di accogliere applicazioni esterne.

Teradata ha annunciato un nuovo software di storage management che consente ad applicazioni di data mining sviluppate da fornitori terzi di essere integrate e girare sul data warehouse proprietario della società. Warehouse Miner 5.1 utilizza un approccio analitico aperto per consentire l’accesso alle tecnologie di data mining create dai global partner della società. Aziende come Sas, Spss e Fair Logic hanno standardizzato il linguaggio Pmml (basato su Xml), per utilizzare il warehouse di Teradata. Pmml è un linguaggio aperto che consente agli utenti di condividere modelli analitici fra le applicazioni, consentendo loro un porting più semplificato.

Warehouse Miner 5.1, come le versioni precedenti, integra il data mining con un warehouse centralizzato, standardizzando i processi e rendendo possibile il mining di grandi volumi di dati con maggior accuratezza e velocità.

Il software di business intelligence di Teradata non si limita a descrivere cosa è accaduto nel periodo precedente per meglio prevedere quello che accadrà in futuro, ma mette in luce anche le relazioni e i pattern fra i dati, in modo da poter prevedere comportamenti ed eventi e analizzare il comportamento dei clienti, identificare opportunità inattese e anticipare problemi che potrebbero verificarsi.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore