Il 50% della Web vulnerability è applicativa

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Ecco i maggiori rischi che provengono da Internet: li ha censiti il Sans Institute

Le principali vulnerabilità della rete ammontano a più di un centinaio e sono raggruppabili in 20 categorie, relative a 7 diverse tipologie di applicazioni e programmi suscettibili di attacchi tra cui applicazioni Web, servizi Windows, servizi Unix e Mac Os, software di backup, software Anti Virus, server di gestione, software di database, server e telefoni VoIp.I n particolare, la metà delle vulnerabilità della rete si riscontrano in applicazioni Web.

Il rapporto annuale sulle principali vulnerabilità della rete stilato dal Sans Institute, giunto alla settima edizione, evidenzia due nuovi rischi della rete difficili da difendere. Al primo posto le vulnerabilità critiche nelle applicazioni web che sono in grado di infettare il website, operare il furto dei dati e compromettere l’uso degli altri computer connessi al sito. Seguonoi comportamenti di utenti poco attenti o inesperti, compresi i dirigenti, lo staff It e altri utenti con accesso privilegiato, facilmente soggetti alle minacce dello spear phishing che possono portare a conseguenze come l’azzeramento di conti bancari, la manomissione dei principali sistemi militari del mondo, il danneggiamento di enti governativi e lo spionaggio industriale.

Secondo i responsabili della ricerca, oggi è molto più difficile difendersi dalle nuove vulnerabilità, che richiedono un costante monitoraggio e un’aderenza assoluta a una policy che preveda reali sanzioni, che solo le più grandi banche e le organizzazioni militari più sensibili hanno la possibilità di applicare

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore