Ibm mette Php sui mainframe

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Con il supporto di Zend Technologies, il linguaggio open source verrà fornito
gratuitamente agli utenti z/Os.

Grazie anche al supporto di Zend Technologies, Ibm ha sviluppato una serie di tool per l’utilizzo del linguaggio di programmazione open source Php all’interno del proprio sistema operativo z/Os per mainframe. Per ottenere il risultato, la società si è appoggiata sull’ambiente Unix System Service, integrato a z/Os, in modo da poter far girare il motore Php come se fosse installato in ambiente Unix. Il tutto comprende un’estensione per accedere al database Db2 per z/Os, utilizzando il protocollo Odbc.

Per impiegare Php, i mainframe devono avere almeno la versione 1.6 del sistema operativo. La programmazione si può fare sia utilizzando linee di comando sia passando per link Cgi (Common Gateway Interface) fra pagine Web e programmi.

Adattando il popolare linguaggio ai propri mainframe, Ibm fornisce un accesso diretto a numerosi script e applicazioni per i propri utenti e dà, soprattutto, una verniciata di giovinezza a una linea di prodotti datata, dimostrando che i mainframe possono far girare applicazioni storiche, ma anche essere impiegati come piattaforma di consolidamento per lavori abitualmente riservati a Linux o Windows. Php per z/Os fa parte della suite Portedtools for z/Os ed è disponibile gratuitamente scaricandolo dal sito Ibm.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore