Ibm e Sap aiutano il Comune di Roma

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

L’Integrazione è il fattore di efficienza sul quale l’It della Capitale ha
deciso di puntare per migliorare la propria gestione amministrativa.

Il Comune di Roma fornisce servizi pubblici a tutte le 19 municipalità in cui è suddivisa la Capitale. 26mila dipendenti, allocati in 33 dipartimenti, presidiano l’amministrazione, la viabilità, i servizi sociali e un Crm inteso come Citizen relationship management che offre servizi alla a circa 4 milioni di cittadini romani. il Comune aveva bisogno di una soluzione che consentisse di monitorare in tempo reale le proprie esigenze di liquidità, in modo da contrarre prestiti solo al momento di un’effettiva necessità.

Al fine di ridurre sia il livello di manualità operativa che i costi di indebitamento, il management coinvolge Ibm e Sap per la messa a punto di un progetto innovativo, all’insegna dell’ottimizzazione per garantire un alto livello dei servizi ai cittadini contenendo i costi, nel rispetto dei budget comunali. Unificando i tre sistemi contabili prima compartimentati all’interno del software Sap in un’unica piattaforma integrata, l’amministrazione ha potuto ridurre il lavoro manuale della Ragioneria, tagliare i costi dell’amministrazione e attuare una gestione finanziaria più efficiente. Attualmente il Comune di Roma sta sviluppando tecniche avanzate d’integrazione documentale, al fine di ridurre il flusso cartaceo interno, automatizzare i pagamenti, le entrate e la raccolta di dati finanziari. Attualmente, sono circa 1.300 gli addetti che utilizzando un browser Web per accedere alle applicazioni Sap installate sulla piattaforma System p di Ibm, hanno una visione integrata di tutte le attività finanziarie del Comune di Roma.

L’introduzione dei pagamenti automatizzati gestiti direttamente dalle applicazioni Sap, rappresenta un ulteriore evoluzione che consente di eliminare il problema fisico della gestione cartacea, introducendo la firma digitale come prassi informatizzata. I pagamenti automatizzati con autorizzazione digitale producono infatti un risparmio di tempo per il personale, consentendo un’accurata tracciabilità dei processi finanziara. Tutti i dati relativi ai pagamenti sono condivisi tra le applicazioni Sap, riducendo il margine di errore.

La nuova applicazione Sap ?Linea di Credito?, pienamente integrata con il software di contabilità Sap, pianifica la reale esigenza di denaro, consentendo al Comune di prendere in prestito solo ciò che è necessario, al momento giusto; ciò riduce i prestiti aperti presso le banche, tagliando significativamente l’importo degli interessi giornalieri. La scalabilità e l’affidabilità delle soluzioni System p di Ibm, inoltre, permettono al Comune di utilizzare lo stesso sistema per diverse aree dell’Amministrazione, senza dover sostenere spese aggiuntive, consentendo in prospettiva futura di potenziare i servizi ai cittadini.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore