I nuovi server BigBlue sono ecocompatibili

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Ibm completa le gamme BladeCenter e System x con server performanti, a basso
consumo e dotati di dispositivi interni di raffreddamento, che salvaguardano gli
investimenti ma anche l’ambiente.

Sei server di fascia bassa arricchiscono le famiglie BladeCenter e System x: la carrellata di nuovi prodotti proposti da Ibm implementa processori Energy-Efficient di ultima generazione mixando le tecnologie di Big Blue con i chip Amd e Intel. In particolare, i modelli BladeCenter Hs21, System x3550 e x3650 montano un quadriprocessore Intel Xeon da 50-watt ma il primo può essere disponibile anche in una configurazione Xeon biprocessore da 35 o da 40 watt. I processori Dual Core Amd Opteron motorizzano invece i modelli BladeCenter Ls21, Ls41 e System x3655, tutti a 68 watt. In più Ibm commercializza una release con una Flash card da 4Gbyte opzionale sul blade server Hs21 Xm, con memoria interna a 32 watt che arriva fino a 8 porte I/O.

Secondo Ibm, gli ultimi chip Intel arrivavano a economizzare 60 watt di energia per lama mentre i nuovi modelli rappresentano un’ulteriore evoluzione sia dal punto di vista dei consumi che dal punto di vista dell’efficienza grazie a una tecnologia proprietaria che regola il raffreddamento e un software che funge da tester di misurazione per controllare l’assorbimento di corrente tra i vari server.

I nuovi server, insomma, sono la risposta ecocompatibile di Ibm; per far fronte ai costi sempre più alti dell’energia e il riscaldamento globale dell’ambiente causato in parte dall’anidride carbonica emessa dalle centrali elettriche le aziende cercano server a basso consumo e con dispositivi di raffreddamento interni che permettano di risparmiare sull’aria condizionata dei data center. L’opzione memory Flash può del modello Hs21 Xm può essere usata come device del boot di Linux e come dispositivo di storage per applicazioni con un ridotto consumo di banda per completare la partizione delle architetture di storage come nel caso delle Nas o delle San.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore