Hp e VmWare lavorano ai fianchi la virtualizzazione

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

I due vendor annunciano distinte proposte sul tema: la prima attraverso nuovi
tool di supporto e un Partner Virtualisation Program dedicato; la seconda con
VmWare Service Provider Program offre una gestione della virtualizzazione in
hosting.

Per aiutare i responsabili dei data center a gestire al meglio gli ambienti virtualizzati Hp sta aggiornando l’offerta relativa al proprio software di virtualizzazione mentre VmWare, in parallelo, sta potenziando nuove funzionalità di virtualizzazione a supporto delle aziende che offrono servizi di Web hosting. Il concetto base della virtualizzazione è quello di far girare più applicazioni software su un unico server fisico, ottimizzandone l’utilizzo. Un regime di razionalizzazione ed efficientamento dei consumi, sia per l’alimentazione che per il raffreddamento, rispetto a quanto accadeva in precedenza, quando ogni applicazione aveva spesso un server dedicato e ad ogni nuova richiesta veniva predisposta una nuova macchina.

Il mercato ha così di fronte una doppia offerta: da un lato il software Virtual Server Environment che Hp ha realizzato per consentire una virtualizzazione flessibile e scalabile in base alle necessità, verticalizzata sui suoi server Integrity.

Dall’altro VmWare che lancia VmWare Service Provider Program (Vspp) in modo da permettere a Web hosting services, Tlc provider e a tutti gli outsourcer di includere tra i servizi anche una proposta di infrastrutture virtualizzate: su di un unico server il fornitore può far girare applicazioni di clienti diversi, fatturando mensilmente non in base all’utilizzo del server fisico ma delle macchine virtualizzate utilizzate da ogni cliente.

Sulla strada delle partnership anche Hp ha annunciato il proprio Partner Virtualisation Program, che tra i plus consente agli Isv (independent software vendor) di testare come il loro software giri in un ambiente virtualizzato Hp. Sul fronte della semplificazione gestionale, Hp ha sviluppato una serie di tool di supporto, da Integrity Essentials Capacity Advisor, che semplifica la migrazione dei dati dai server Sun Microsystem a quelli Hp, a Integrity Essentials Global Workload Man ager che specifica quali carichi di lavoro della macchina possono accedere alla capienza disponibile in modo automatico, in modo da assicurare le Sla per le applicazioni più strategiche.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore