Honda Italia sceglie l’Rfid di Ibm

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Avviato con Ibm il progetto di ottimizzazione della produzione presso lo
stabilimento di Atessa

Honda Italia industriale, la filiale nazionale di Honda Motor Co., ha scelto Ibm per implementare una piattaforma basata su tecnologia Rfid.

Il progetto riguarda lo stabilimento che il costruttore giapponese ha ad Atessa, in provincia di Chieti, dove lo scorso anno sono state prodotti circa 170mila tra motociclette e scooter, destinati sia al mercato italiano sia ad altri mercati europei.

La piattaforma di gestione, controllo e ottimizzazione del processo produttivo dello stabilimento di Atessa sarà realizzata da Ibm Global Business Service attraverso l’implementazione di etichette intelligenti, al fine di permettere un preciso controllo di tutte le fasi di produzione e assemblaggio dei veicoli.

Da un punto di vista tecnologico oltre alle etichette Rfid il sistema utilizzerà applicazioni scritte in Java, in particolare Java 2 Enterprise Edition (J2ee), e la piattaforma di gestione Ibm Websphere application server che avrà anche il compito di integrare l’applicazione Rfid con le altre componenti del sistema informativo dello stabilimento.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore