Fujitsu Siemens rinnova la gamma di server blade

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

La società si ritaglia sempre più spazio nel mercato dei sistemi a lame con
il nuovo modello Primergy Bx620 S4 e uno chassis Bx600 S3.

Sul comparto della motorizzazione a lame l’arena si fa sempre più competitiva. Rispondendo ad Hp e a Ibm, che secondo Idc detengono il75% del mercato dei server blade, Fujitsu Siemens lancia Primergy Bx620 S4, un nuovo server two socket che può montare un processore Intel Xeon bi o quadriprocessore. Il nuovo chassis, denominato Bx600 S3, è invece un modello da 12,25 pollici che può incamerare fino a 10 lame Bx620.

Primergy Bx620 S4 può supportare una porta da 1 Gb Ethernet per ogni lama fino ad arrivare a 60 porte per ogni chassis oltre al supporto Fiber Channel che garantisce al sistema un throughput I/O tre volte più veloce dei modelli precedenti. Questo significa che gli utenti possono far girare più applicazioni su ogni singola lama e, a quanto dichiarato dall’azienda, godere di una maggiore flessibilità quando attivano la virtualizzazione. La società di Sunnyvale supporta la tecnolgia VmWare e un ampio ventaglio di prodotti basati sull’hypervisor opensource Xen.

Le aspettative di Fujitsu Siemens sono di guadagnare un buon posizionamento sul mercato anche grazie alla capacità del nuovo blade server di ridurre i costi relativi all’alimentazione e al raffreddamento, riducendo le ventole e sfruttando il reindirizzamento dell’aria.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore