Esce l’edizione 3.0 di RecoverPoint

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

La nuova release rafforza la proposta di Emc nel disaster recovery e la protezione dei dati

Emc ha esteso il catalogo di software dedicati alla protezione dei dati proponendo un’unica soluzione per assicurare ai data center una protezione localizzata e una replicazione dei dati da remoto per avviare il disaster recovery. Secondo le fonti ufficiali, RecoverPoint 3.0 si integra con i sistemi di storage di rete Clariion Cx3 della casa di Hopkinton e supporta Windows, Linux, Solaris nonché gli ambienti Esx VmWare replicando anche i dati di sistema di VmWare sugli array Clariion Cx3.

La nuova release, che vedremo a partire dal prossimo mese, può essere attivata in ambienti di storage eterogenei attraverso Emc connectrix, ma anche in ambienti Clariion Cx3 per lo splitting basato su array e in situazioni dove il driver basato sull’host esegue funzionalità di write-splitting. Emc ha spiegato anche che la soluzione replica e protegge i dati sia in modalità locale che remota e include un wizard che aiuta a configurare il workflow ma anche a gestire operatività e failover. Grazie all’integrazione con Clariion Cx3 si semplifica l’attivazione degli array per lo storage in quanto non c’è più la necessità di caricare i dischi dell’host.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore