EIM 2.1/ L’evoluzione dei database e dello storage di dati

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Si completa, con questo secondo round up, lo scenario sull’Enterprise information management. Questa volta abbiamo indagato sull’evoluzione nel mondo dei database, degli strumenti e delle infrastrutture a essi correlati. Data Business ha sentito Emc, Sybase, Hitachi Data Systems, Siemens IT Solutions and Services e Teradata. EIM 2.2/ La gestione della complessità EIM 2.3/ Il database si guarda intorno EIM 2.4/ L’inevitabile evoluzione verso la mobilità

Si completa con questo secondo ?round up? lo scenario sull’Enterprise Information Management che Data Business propone ai propri lettori.

Questa volta abbiamo indagato sull’evoluzione nel mondo dei database, degli strumenti e delle infrastrutture a essi correlati. Fenomeni come Internet, ma anche uno sistema di regolamentazioni normative sempre più complesso e stringente per le aziende, stanno cambiando (laddove non lo abbiano già fatto) il modo in cui i dati devono essere acquisiti, elaborati e archiviati all’interno delle aziende. In una parola, questo significa soprattutto nuova complessità.

Gli strumenti a disposizione sul mercato promettono di mettere ordine, supportare i processi di razionalizzazione e anche far risparmiare in termini di costi. Nella realtà, però, molte imprese, specialmente in Italia, utilizzano ancora soluzioni piuttosto tradizionali, quando non oecreative? (l’onnipresente Excel, usato in mille modi diversi).

Inoltre, la mole di dati da dover gestire si è elevata esponenzialmente e questo richiede un ripensamento dell’infrastruttura di archiviazione delle informazioni, ridefinita per priorità e metodologie, ma anche pronta ad accogliere le diverse fonti originarie dei dati. Lo scenario tecnologico, poi, sta spingendo in direzione della mobilità e ciò comporta attenzione per gli It manager anche in termini di sicurezza su questo fronte.

Data Business ha chiesto ai rappresentanti di alcune aziende di rispondere a tre quesiti:

1) Fenomeni come Internet o la compliance normativa stanno cambiando le necessità di gestione e archiviazione dei dati. Quali sono, oggi, le principali esigenze da soddisfare per gli utenti e quali le risposte che vanno maggiormente in direzione dell’efficienza?

2) Per chi produce database, oggi, più che cercare nuovi sviluppi specifici, sembra che conti integrare nei prodotti funzioni provenienti da altri ambiti tecnologici, come la virtualizzazione o la business intelligence? Come si può interpretare questa tendenza?

3) Quanto pensate che la mobilità possa realmente incidere sull’evoluzione presente e futura della gestione dei dati?

Hanno risposto all’appello: Massimo Manica, responsabile della comunicazione di Emc Italia; Franco Caprioli, marketing manager di Sybase Italia; Giuseppe Fortunato – Business Consulting Principal di Hitachi Data Systems Europa; Cesare Guidorzi, responsabile Portfolio Management di Siemens IT Solutions and Services Italia; Mario Bonardo, direttore marketing di Teradata Italia.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore