DeviceLock controlla anche ActiveSync

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Protezione dei dati basata su policy per le reti aziendali

La diffusione di palmari e smartphone nelle aziende porta nuovi rischi per la sicurezza. Una gestione inadeguata delle misure di sicurezza di tali dispositivi può esporre l’azienda al rischio di una sottrazione di dati. Devicelock , un soluzione di sicurezza endpoint gestibile con policy, è il prodotto di punta di Smartline. Ora è in grado di supportare il protocollo ActiveSync, proteggendo così le aziende dalla diffusione non autorizzata di dati attraverso dispositivi mobili grazie al controllo di ogni tipo di connessione (Usb, Com, Irda, Bluethooth e WiFi). Questa nuova funzione di Devicelock è disponibile per il beta test su www.protect-me.com, mentre il lancio ufficiale nella versione 6.2 di Devicelock è stato programmato per settembre.

Tutte le funzioni e le procedure di configurazione per il controllo di ActiveSync possono essere eseguite dalla console di gestione centrale . Grazie ad una gestione centralizzata, completamente integrata con Active Directory, Devicelock permette agli amministratori di rete di controllare l’accesso degli utenti a tutti i tipi di dispositivi mobili. Devicelock permette inoltre di tenere traccia dei file eventualmente sottratti e blocca automaticamente le operazioni di qualsiasi hardware keylogger Devicelock consente di controllare gli accessi a diverse periferiche, porte Usb, floppy, Cd-Rom, adattatori WiFi integrandosi con Active Directory in ambiente Windows. Una volta installato il software esegue la scansione della rete aziendale alla ricerca delle punti di uscita dei dati. In seguito l’amministratore di sistema può controllare ogni risorsa , dal Pc alle porte, per utente, per gruppi di utenti, per tipo di dispositivo.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore