Da Ca cinque upgrade per z/Os Ibm

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Si aggiornano i tool che la società ha destinato al rafforzamento e alla protezione dell’ambiente mainframe di Ibm.

Con l’obiettivo di rafforzare e automatizzare la protezione delle risorse informatiche aziendali, aiutandole allo stesso tempo a garantirne la conformità legale e normativa, Ca ha rilasciato cinque aggiornamenti per z/Os Ibm. Ca Acf2 e Ca Top Secret r12 sono le proposte per il controllo degli accessi ai sistemi operativi z/Os, i controlli della sicurezza esterna per Cics, Unix System Services e Ims e le opzioni per la security centralizzata di Db2. Grazie alla nuova funzione chiamata Compliance Information Analysis è possibile avere analisi e reporting completi rispetto ai diritti concessi ai singoli utenti, ai gruppi o ai privilegi degli amministratori.

Ca Auditor r12 for z/Os, oltre a fornire funzionalità onnicomprensive di auditing, integrity check & verification, semplifica e automatizza le attività quotidiane di auditing, spesso eseguite manualmente, aiutando gli auditor a raggiungere la compliance e a quantificare i rischi grazie a nuove funzioni di analisi della baseline conformi allo standard Fips 200 e al supporto nell’analisi per gli Unix System Services di z/Os. La soluzione rende inoltre disponibili informazioni di auditing approfondite sul programma esterno di gestione della sicurezza: Ca Acf2, CA Top Secret o Ibm RacF.

Ca Cleanup r12, per rispettare le normative legate alla sicurezza, protezione e privacy delle informazioni attraverso l’eliminazione dei diritti d’accesso scaduti. Le nuove funzioni di reporting tengono traccia di attività specifiche legate alla conformità in materia di sicurezza, consentendo di utilizzare i dati di Ca Cleanup a sostegno della nuova certificazione dei privilegi d’accesso secondo quanto raccomandato dalla norma Iso 270001 2005 A.11.2.4.

Ca Tape Encryption r12.5, semplifica e automatizza la gestione dei processi crittografici per la salvaguardia dei dati ad alta criticità memorizzati su nastri gestiti da z/Os, riducendo il rischio di remediation e di incorrere in sanzioni. La nuova versione supporta la selezione dei nastri sulla base dei criteri fissati dal programma esterno per la gestione della sicurezza ai fini di una protezione dei dati migliore e più flessibile.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore