Constellation, la supernova nel cielo di Sun

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

La società di Mountain View scende nell’arena del supercomputing con un nuovo
sistema blade quadriprocessore Amd open source.

All’International Supercomputing Conference di Dresda, in Germania, Sun Microsystems ha annunciato un nuovo supercomputer dotato di processori quad-core Opteron Amd, realizzato con componentistica standard, quali blade server, storage Sun Fire x4500 e sistema operativo open source firmato Solaris. Il nome in codice? Constellation, una soluzione che include alta densità, uno chassis che pesa poco più di 2 chilogrammi e di un 20% più piccolo rispetto ai modelli tradizionali, che ospita 48 lame e offre una modalità di utilizzo di tipo pay as you go.

Il supercomputer sarà rilasciato probabilmente dopo l’estate. Capace di operare fino 1,7 petaflops, pari a 1,7 miliardi di calcoli al secondo, Constellation ha 100 terabyte di memoria e una velocità di input-output di 3 Tb al secondo. Per lo storage, la piattaforma include Sun Fire X4500, motorizzato da due Opteron Amd e 16 Gb di memoria, con 4 slot Pci Express e con una velocità di I/O di 1 Gb al secondo. Il pacchetto software include Sun Studio 12 e Sun Hpc Cluster, applicazioni di cluster management e workload, il tutto su sistema operativo OpenSolaris. Per la realizzazione di Constellation Sun ha coinvolto il Texas Advanced Computer Center (Tacc) dell’Università del Texas, ad Austin.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore