Botta e risposta sui blade server fra Hp e Ibm

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Hp rilascia nuovi sistemi a lame e Ibm risponde sullo stesso terreno,
progettando soluzioni in chiave desktop, ma tecnologicamente ben carrozzate.

Si arricchisce la famiglia dei server a lama firmati Hp con un upgrade di BladeSystem bc1500 e con due nuovi modelli: BladeSystem bc2000 e bc2500, tutti motorizzati Amd. Gli ultimi due sono la versione desktop della gamma, che infatti viene proposta alle aziende di fascia enterprise come migrazione tecnologica all’insegna della sicurezza e dell’abbattimento dei costi rispetto ai pc tradizionali e ai notebook.

Ciascun modello consente all’utente di connettersi a un processore remoto e a uno storage di dati utilizzando un ufficio di rete dotato di un dispositivo di accesso desk based come, ad esempio, un thin client. Di BladeSystem bc1500 la casa di Palo Alto ha effettuato un aggiornamento, aumentando la capienza di storage da 40 a 80 Gb e la memoria da 512 Mb a 1 Gb. Il modello bc1500 ha un processore Athlon 64 serie 1500, BladeSystem bc2000 monta un Athlon 64 serie 2100 mentre BladeSystem bc2500 è equipaggiato con un dual-core Athlon 64 X2. Il bc2000 è già disponibile per il mercato americano mentre il bc2500 arriverà alla fine di luglio.

Sullo stesso filone di mercato, Ibm a maggio ha rilasciato il modello Hc10 blade e il thin client Tc10, perseguendo lo stesso obiettivo di focalizzare un’offerta midrange con una supermotorizzazione, caratterizzata da processore Core Duo di Intel, 8 Gb di memoria e 60 Gb di storage. I due vendor, infatti, pensano al medio periodo, quando l’affermarsi di Microsoft Vista spingerà milioni di utenti a cambiare macchina. Vista Business edition, in particolare, ha bisogno di una processazione potente e capace di supportare aspetti grafici non indifferenti. In questo senso BladeSystem bc1500, tarato su Windows Xp Professional, è solo un prodotto di transizione. Il futuro sembra essere dei blade server desktop-like.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore