Big Blue si propone come Big Green

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Ibm vara un progetto in base al quale prevede di spendere un miliardo di
dollari per sviluppare tecnologia ?verde?, che abbatta i consumi rispettando
l’ambiente.

Consentire alle aziende di risparmiare fino al 42% sui consumi di energia: con questo obiettivo Big Blue ha deciso di investire un miliardo di dollari all’anno per riuscire a realizzare sistemi di alimentazione più efficienti per i computer ma anche più vicini all’ambiente.

È questa la filosofia operativa di un piano, soprannominato Project Big Green, attraverso cui Ibm potrebbe aiutare le aziende a risparmiare energia ma anche a ridurre le emissioni di anidride carbonica per un totale di 7.439 tonnellate l’anno.

Idc ha monetizzato il rapporto tra consumi e hardware, spiegando che a ogni dollaro speso in hardware corrispondono 50 cents di consumi. Imprese e organizzazioni sono assillate dal problema del grande assorbimento di energia dei data center che spesso rappresenta un fattore di inibizione per ulteriori investimenti, impedendo la crescita del business.

Il progetto Big Green, finalizzato ad aiutare il superamento della crisi dei data center in una prospettiva più ecocompatibile può essere sintetizzato in cinque capitoli: verifica iniziale del software utilizzato attraverso la creazione di un modello tridimensionale dell’energia utilizzata, realizzazione o rinnovamento di facilities che contemplino il rispetto ambientale, virtualizzazione per ridurre la necessità di infrastrutture hardware, utilizzo di software di power management e sfruttamento di sistemi di raffreddamento liquidi per ridurre le emissioni di calore.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore