Arriva il Crm on demand di Microsoft

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Il vendor americano lancia la prima soluzione di gestione delle relazioni con
i clienti offerta in hosting sui propri datacenter.

Microsoft accelera la propria offensiva sul mercato della locazione applicativa, secondo il modello Saas (Software as a Service), oggi dominato da player puri, come Salesforce o Netsuite. Dopo il lancio di Office Live l’anno scorso, il gigante del software offrirà a canone per la prima volta anche Dynamics Crm, soluzione di gestione delle relazioni con i clienti, ribattezzata Crm Live. Fin qui, la casa di Redmond si appoggiava solo su partner per proporre il Crm on demand, mentre ora lo farà anche in modo diretto.

Con Crm Live, Microsoft punta soprattutto alle piccole imprese, con quindici utenti al massimo, per le quali propone le funzioni di base del Crm, ovvero marketing, vendite e servizio ai clienti. Il modello commerciale prevede la fatturazione di un canone mensile di 44 dollari (circa 32 euro) per utente (offerta Professional). Tutti i dati dei clienti e le opzioni di personalizzazione della soluzione sono ospitate nei datacenter di Microsoft. Ovviamente, tutta la proposta poggia sulla connessione a Internet.

Per le imprese i cui commerciali sono spesso in giro, il produttore fornisce Crm Live Enterprise, che effettua una sincronizzazione dei dati su portatile, per poi poter lavorare anche in modalità disconnessa dalla rete. Per questa soluzione, il canone è di 59 dollari al mese per utente.

Il software utilizzato da Crm Live è la versione 4 di Dynamics Crm, conosciuta anche con il nome in codice di Titan. Il prodotto è dotato di una nuova architettura software e può essere utilizzato anche in modalità condivisa.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore