Apre i battenti la divisione Microsoft Italia for Financial Services

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

La casa di Redmond ha presentato People Ready Business, una strategia atta a
supportare i servizi finanziari dedicati al mercato italiano.

Più che in ogni altro settore, per vincere la competizione pressante, l’evoluzione bancaria deve fondarsi su una visione customer centrica, che abbraccia anche il modo in cui le tecnologie possono servire le persone, rendendo le attività di ogni giorno più integrate e produttive. Un approccio che Microsoft ha declinato in una formula, denominata People Ready Business, che si propone come una precisa strategia atta a sostenere gli istituti di credito italiani dal punto di vista consulenziale e dal punto di vista applicativo.

Attraverso la creazione di una business unit dedicata, la Microsoft Italia for Financial Services, la società mette a disposizione un’esperienza consolidata basata su accordi siglati con grandi realtà bancarie italiane, progetti realizzati in ambito finanziario e una struttura di risorse specializzate. Dal punto di vista tecnologico, Microsoft Italia offre alle banche e agli istituti finanziari soluzioni all’avanguardia per gestire le relazioni con i clienti e contemporaneamente integrare i processi di una banca, connettendo sistemi diversi e fornendo un accesso semplice e sicuro alle informazioni.

All’interno di questo scenario, la casa di Redmond arricchisce la propria offerta attraverso Microsoft Connected Financial Framework, una piattaforma modulare, basata su logiche Soa, che assicurano l’evoluzione tecnologica degli istituti finanziari, portando maggiore efficienza e agilità nel mercato dei financial services. Bassilichi, Cad.it, Debug, Insurance Online, IrisCube, Tata Consulting Services, Txt e Wave sono solo alcuni dei partner Microsoft a supporto dell’iniziativa che forniranno servizi e tecnologie per aiutare i clienti del settore nell’adozione della nuova piattaforma.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore