Ancora poco misurato l’impatto di Itil

Sicurezza
0 0 Non ci sono commenti

Per molti It manager il concetto di misurazione (e di ritorno sugli
investimenti) in sé non è percepito come importante.

Solo il 27% degli It manager hanno misurato direttamente il ritorno sugli investimenti connesso alle implementazioni Itil e una quota sotto la metà si sono occupati del valore che la gestione dei servizi It porta al loro business. Sono queste le principali risultanze di una ricerca condotta da Parity Group su un gruppo di responsabili dei sistemi informativi in Europa, Usa e Asia-Pacifico.

Itil (che sta per It Information Library) è un insieme di metodologie che aiutano a gestire le tecnologie e le operazioni connesse come un set di servizi. Ma la ricerca fa emergere che meno di un quarto degli It service manager ritiene che la misurazione dei budget e dei costi sia un fattore ?molto importante?.

Di Itil è stata appena rilasciata la nuova versione 3, che dovrebbe contenere la capacità di guidare gli aspetti strategici dell’It in rapporto al business aziendale e far crescere la consapevolezza delle pratiche Itil anche a livello di alto management. Secondo Parity, però, molto lavoro va ancora fatto, poiché poche organizzazioni hanno fin qui sviluppato un focus It guidato dal business. È necessario, invece, un cambio culturale che porti a far evolvere l’attuale sistema di misurazione soprattutto di transazioni e processi verso l’analisi del contributo e del valore che l’It apporta al business. A giudizio di Parity, è importante insegnare e diffondere le competenze di business che portino Itil a essere integrata nel complesso del business e non solo nei dipartimenti It.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore