Si prepara un futuro eterogeneo per Sametime

Network
0 0 Non ci sono commenti

La strategia di comunicazione unificata di Ibm fa perno su un prodotto presto declinato in quattro versioni. Accordi annunciati con Cisco e Nortel

Ibm ha utilizzato la manifestazione Lotusphere per porre una particolare enfasi su Sametime, la propria soluzione di instant messaging, ormai pronta a declinarsi in una famiglia di prodotti, nel quadro della strategia Uc2 (Unified communications and collaboration).

La release 8, uscita in dicembre, propone versioni Standard ed Entry, che hanno introdotto, fra le altre cose, l’integrazione con Ms Office 2007, mentre la Standard supporta gli ambienti VmWare. La versione Advanced, prevista entro il primo semestre 2008, consentirà di creare comunità per trovare rapidamente gli esperti o le competenze di cui si ha bisogno. Le sue funzioni di dialogo istantaneo consentiranno di seguire una conversazione prolungata (permanent chat) e sarà possibile prendere in mano un documento condiviso in una discussione allo scopo di modificarlo.

Il più pressante obiettivo per Lotus è però quello di avanzare rapidamente verso la comunicazione unificata ormai reclamata dalle imprese. I clienti di Ibm vogliono implementare Sametime senza rimettere in causa gli standard do comunicazione che hanno già installato. A Orlando, pertanto, Big Blue ha annunciato accordi con Cisco e Nortel, che distribuiranno Sametime nelle loro soluzioni di comunicazione unificata. Nell’ambito di Lotusphere, molti esempi sono stati connessi ad applicazioni in campo sanitario, con specialisti medici in grado di comunicare a distanza, ma più in generale l’instant messaging può avere un futuro “professionale” rilevante in molti processi specializzati, ad esempio per mettere in contatto manager e responsabili di reparto in caso di necessità di gestione dei livelli di magazzino o di scelte di produzione.

Ultimo prodotto della famiglia, Sametime Unified Telephony sarà rilasciato più avanti nell’anno e permetterà di gestire le chiamate da Sametime. Sarà, ad esempio, possibile indirizzare una chiamata verso un dispositivo mobile se l’agenda del destinatario indica che è disponibile.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore