Operatori mobili, i messaggi restano la killer application

Network
0 0 Non ci sono commenti

Una ricerca Jupiter: i contenuti solo un quarto del fatturato anche nel 2011

Una doccia fredda per i carrier della mobilità che avevano scommesso investimenti e risorse su musica, video e Tv in nome della banda larga versione 3G e del triple play. Jupiter Research stima che i contenuti saranno ancora per molto tempo lontani dal soppiantare la messaggistica , dagli Sms , alla email, ai Mms e all’Im.
Nei prossimi cinque anni la quota che i contenuti potranno guadagnarsi nel fatturato degli operatori mobili sarà di poco superiore al 25%. Jupiter stima per il mercato totale dei servizi mobili un valore di 22 miliardi di euro a fine 2006. Nel 2011 salirà a 27,7 miliardi : di questo 8 saranno legati ai contenuti che oggi rappresentano un fatturato di 2,2 miliardi.
Nello stesso arco di tempo il fatturato dei servizi di infotainment ( videoe Tv, musica, ecc.) diventerà il triplo di quello legato ai servizi di personalizzazione dei cellulari (loghi, suonerie,ecc.).
Questa la conclusione della ricerca: ?Gli operatori mobili e i nuovi entranti dal settore Internet e Media devono tener conto che quella mobile è e resterà una piattaforma di comunicazione personale . L’intrattenimento su telefoni mobili è ancora una cosa tutta da inventare?.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore