One-X Communicator di Avaya e le sue applicazioni

MobilityNetworkSoftware
0 0 Non ci sono commenti

Alleanze di Avaya con Extreme Networks per la sicurezza della voce su Ip e con Polycom per la videoconferenza

Al centro della soluzione di comunicazione unificata di Avaya sta One-X Communicator che è compatibile con i protocolli SIP e H.323. Questo strumento di gestione delle comunicazioni permette di integrare applicazioni specifiche scritte da Avaya stessa, che ne ha presentate alcune per settori specifici ( Avaya Unified Communications), oppure da terze parti.

Lo scopo è sempre quello di permettere di accedere dovunque a tutti i principali strumenti di comunicazione, dalla voce, al video , all’email, alla presenza, ai contatti e alle directory aziendali. Dall’altra parte le persone contattate devono essere in grado di rispondere anche operando da ambienti diversi, cioè utilizzando protocolli di tipo diverso, anche se l’evoluzione verso le future applicazioni si fonda in maniera definitiva sul protocollo SIP. Nel caso della piattafroma Avaya le informazioni relative alla presenza sono affidate al nuovissimo Intelligent Presence Server ( Ips) che le aggrega da Office Communications Server ( Microsoft) ed Exchange, da Sametime ( Ibm ) e Domino, ma anche da altri servizi come Googletalk. Tramite l’aggregazione di queste informazioni le regole che si attivano nel server forniscono quanto occorre ai lavoratori per rintracciarsi e collaborare tra loro. La versione iniziale di One-X Communicator associa le informazioni di presenza telefonica del Communication Manager di Avaya con le informazioni di presenza istantanea di Office Communications Server. Un modulo Avaya aggiunto a Office Communicator 2007 permette poi l’accesso diretto alle funzioni avanzate di telefonia anche in mobilità.
Nel caso della videoconferenza le funzioni video passano attraverso il Communication Manager, mentre il sistema di videoconferenza di basa sulle soluzioni di Polycom da tempo partner di Avaya.
Per il networking un altro partner globale di Avaya è Extreme Networks. La società ha annunciato una serie di rinnovamenti alla propria offerta di soluzioni di rete allo scopo di integrare regole comportamentali volte a proteggere il traffico della telefonia su Ip. Sulla base di tali regole, gli utenti o i dispositivi che manifestano comportamenti sospetti nel momento in cui si connettono alla rete vengono immediatamente rilevati e gestiti in modo da tutelare la qualità delle comunicazioni voce. Un set di regole pacchettizzate è già disponibile per i dispositivi di sicurezza Extreme Networks Sentriant, e permetterà una semplificazione della gestione delle attività e una migliore protezione dei gateway VoIP, dei server SIP e dei telefoni IP.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore