Il Communication Manager di Avaya si apre al protocollo Sip

NetworkSoftware
0 0 Non ci sono commenti

Più funzioni e maggior efficienza nella telefonia Ip

Le aziende potranno ottenere più funzionalità e migliore efficienza nella telefonia IP con una nuova versione del Communication Manager di Avaya dotata di protocollo SIP. Il sistema parte per servire un centinaio di posti di lavoro , ma può scalare fino a decine di migliaia. Dunque , oltre a Cisco, anche Avaya inizia l’anno con l’annuncio di una nuova versione del suo Communication Manager. Prodotto di punta per le soluzioni di telefonia IP, Avaya Communication Manager 5.0 permette alle aziende di beneficiare di nuove funzionalità telefoniche attraverso il protocollo SIP.

Il software fornisce anche il fondamento per supportare applicazioni per contact center e comunicazioni unificate anche per le medie imprese (in associazione con la soluzione MultiVantage Express).
Allo scopo di rendere le comunicazioni maggiormente affidabili è stata introdotta anche la nuova funzione SIP trunk alternate routing, per il reinstradamento delle comunicazioni voce, dati e video in caso di congestione della rete. I dispositivi One-X IP Deskphone possono supportare lo standard SIP e sono in grado di operare anche in ambienti H.323 .

I telefoni SIP di Avaya si integrano con i servizi di directory e sono in grado di segnalare la presenza e la disponibilità dei diversi utilizzatori. Sono state rese compatibili con lo standard SIP anche le funzionalità legate alla mobilità come la prestazione Extension-to-Cellular, che collega il cellulare dell’utente al suo numero interno, e la prestazione SIP Visiting User , che permette agli utenti di utilizzare le funzioni del proprio deskphone da qualunque apparecchio collegato alla rete. Anche la soluzione per la videotelefonia di Avaya è stata resa compatibile con lo standard SIP.
Le novità introdotte offrono inoltre la possibilità di effettuare videochiamate “ad hoc” con le stesse modalità con cui si realizza una telefonata tradizionale, semplicemente aggiungendo alla comunicazione audio quella video, e consentendo di instaurare videoconferenze con un massimo di sei interlocutori.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore