Ibm: l’instant messaging sicuro per tutti

Network
0 0 Non ci sono commenti

Big Blue ha introdotto sul mercato una versione leggera di Lotus Sametime

Come annunciato in estate, Ibm ha appena introdotto sul mercato una versione entry level del proprio tool collaborativo Lotus Sametime, che ha assunto il suffisso Entry. L’obiettivo di Big Blue è di proporre alle Pmi un’alternativa ai programmi di instant messaging consumer, come Yahoo! Messenger o Msn, che a sua detta sono gratuiti, ma non sicuri. Lotus Sametime Entry, invece, permette di cifrare gli scambi ed è compatibile con le directory aziendali.

La sorpresa della nuova versione è la compatibilità con la suite Office di Microsoft e in particolare con il client Outlook. Sarà così possibile avviare una comunicazione istantanea partendo dal proprio Outlook o da un documento Word, cliccando sul nome di un contatto aziendale. In sostanza, Ibm prova a fare concorrenza all’accoppiata Office Communicator e Office Communications Server 2007, puntando sulla sicurezza ed esaltando il fatto che la chat funziona con crittografia Aes128, anche se dall’altra parte c’è un client gratuito. Per completezza d’informazione, va ricordato che Microsoft propone un proprio tool di filtering, battezzato Forefront for Im, che permette di filtrare ciò che transita all’interno delle comunicazioni istantanee.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore