I Pc crescono sulla spinta dei consumatori

Network
0 0 Non ci sono commenti

In Europa un Pc su due è portatile

In coincidenza con i primi annunci di prodotto legati all’introduzione da parte di Intel dei chipset e processori Centrino Duo e Centrino Pro, arriva dagli analisti di Gartner la conferma che anche in Europa occidentale il 50 % dei personal computer venduti nel primo trimestre di quest’anno erano portatili. In Italia il sorpasso era già da tempo avvenuto. La crescita delle consegne di personal computer è stata dell’11% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno per un totale di 13,3 milioni di unità. La crescita prevista per tutto l’anno si attesta attorno all’8%.
Ogni singolo mercato nazionale ha mostrato particolarità e idiosincrasie con giochi diversi tra Hp, Acer e Dell. Massimo d’Angelo che guida l’Europa occidentale e l’Italia per Acer ha fornito qualche dato di prima mano sul mercato italiano.
Per Acer Italia il primo trimestre di quest’anno si è aperto con una crescita superiore a quella del mercato sia nel segmento portatili che nel segmento desktop: ?la quota di mercato di Acer si attesta attorno al 30-31%)?.
In Italia sembra aver sofferto Fujitsu Siemens Computers che realizza però quasi la metà del fatturato totale in Germania e ha concentrato le sue risorse su quel mercato. Dell in difficoltà con Hp nel mercato europeo (e soprattutto in Gran Bretagna), dove la crescita si regge sulla spinta dei desideri dei consumatori, sembra però aver già preso provvedimenti che probabilmente daranno il loro frutto nei prossimi mesi.

Dell, che si trova al secondo posto dopo Hp in termini di consegne di Pc a livello mondiale , ha lavorato per reinventare desktop e notebook secondo le richieste degli utenti. Da un lato negli Stati Uniti preinstalla anche una distribuzioni di Linux, Ubuntu. Dall’altro continua a preinstallare Windows Xp e non solo Vista secondo le richieste degli acquirenti. In generale Dell sta curando i suoi prodotti in termini di ecocompatibilità e di consumo energetico dichiarando che entro la fine dell’estate si adeguerà alle specifiche Energy Star 4.0 della Env ironmental Portection Agency degli Stati Uniti. Oltre ai Pc, anche la nona generazione di server Dell PowerEdge , che risponde ai criteri Energy Smart, diminuisce il consumo di energia del 25 per cento rispetto alla generazione di prodotti precedenti.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore