Dell si lancia nella telefonia su Ip

Network
0 0 Non ci sono commenti

Un nuovo tassello si aggiunge all’offerta per le Pmi, grazie ad accordi siglati con Nortel e Fonality

Lo scenario della telefonia su Ip (ToIp) potrebbe cambiare. Un gigante dell’informatica come Dell, infatti, ha deciso di entrare in questo comparto siglando accordo con Nortel e Fonality, per proporre a livello mondiale sistemi professionali di ToIp.

La partnership con il costruttore canadese consentirà di coprire la fascia di aziende di taglia media, fino a 500 dipendenti, principalmente con Ipbx della gamma Business Communications Manager. Nortel rende disponibile il suo hardware a partire da 165 euro per postazione, ma poi occorrono anche servizi di installazione e supporto locale. L’annuncio non precisa se essi saranno proposti direttamente da Dell o da partner integratori. Meno conosciuta all’estero, l’americana Fonality è stata scelta per colpire il target delle piccole imprese, da 4 a 125 dipendenti. Creata nel 2003, l’azienda propone soluzioni di telefonia che fanno leva sul software open source Asterisk. Con l’intermediazione di Dell, potrà proporre la propria gamma Ipbx Trixbox in tre versioni, ovvero Small Office (meno di 10 persone), Enterprise (oltre 10 persone) e Call Center. In abbinamento a server Opriplex, questi Ipbx saranno forniti ready-to-use, senza servizi di installazione on site.

La soluzione Trixbox è di tipo “semi-hosted”. L’Ipbx viene installato sul sito del cliente, ma l’amministrazione si effettua on line, grazie a un data center di Fonality che salva tutte le informazioni sui parametri. Secondo il costruttore, questo tipo di architettura è non solamente più flessibile (l’amministrazione può essere fatta dovunque), ma anche più sicura (la configurazione è salvata su un sito remoto). Fonality propone le soluzioni Trixbox a partire da 140 dollari per postazione.

Le soluzioni ToIp saranno proposte da Dell anche in Europa fra qualche mese. L’azienda sta potenziando nel complesso la sua presenza sul Continente, come dimostra anche la recente apertura di un secondo stabilimento di produzione, a Lodz, in Polonia, che si affianca a quello già esistente a Limerick, in Irlanda.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore