Cisco, prove di telepresenza

Network
0 0 Non ci sono commenti

Due sale con il sistema di Telepresence nelle sedi di Roma e Milano.
Collaborazione con Bt

Il sistema Telepresence di Cisco compie poco più di un anno e la società coglie l’occasione per fare il punto della situazione attraverso una conferenza dal vivo tra l’Italia e il quartier generale della società in California a San José. Il sistema è ormai reduce da un anno di rodaggio e di intenso uso interno in Cisco. La società si era posta una serie di obbiettivi di installazione e di ritorno degli investimenti che , come spiega Danilo Ciscato, sono stati pienamente raggiunti e superati con circa 130 stanze per la telepresenza installate nel mondo. Nel frattempo l’offerta si è andata modificando verso il basso per meglio adattarla alle esigenze delle grandi aziende con l’offerta di una soluzione per 12 persone ( Cts 3000 a tre schermi ) e di un’altra che impiega un solo schermo ( Cts 1000, per 4 persone) che adottano diverse larghezze di banda, a 6-8 Mbps oppure 3 Mbps. Entrambe sono impiegate nelle due sedi di Cisco a Milano e Roma. Il ritmo di impiego delle infrastrutture di super videoconferenza e di grande effetto realistico viene valutato con una media di oltre 750 meeting alla settimana. In Italia in particolare l’attrezzatura viene utilizzata anche dai ricercatori del centro di ricerca sulla fotonica che Cisco possiede a Monza per i loro contatti con il centro di R&D di Bangalore in India.

La soluzione di Cisco ricrea un’esperienza di incontro faccia a faccia dal vivo utilizzando video ad alta definizione (risoluzione di 1080p) e audio 3D al di sopra di una infrastruttura di rete basata su Ip. In una stanza predisposta e personalizzata in due giorni di approntamento si intende ricreare un’esperienza full immersion che riproduce una vera riunione, anche con collegamento multipunto tra tre sedi diverse. Telepresence permette di adottare tutti i servizi di comunicazione unificata per migliorare la comunicazione. La riunione, pianificata da uno dei tanti strumenti aziendali di collaboration, inizia con un semplice chiamata da un telefono Ip. Nel corso di essa gli utenti possono utilizzare in modo naturale e condividere documenti di lavoro oppure oggetti veri e propri attraverso un semplice collegamento del proprio notebook o l’uso di telecamere ad alta definizione. L’effetto di realismo arriva a far emergere anche le differenze di atteggiamento psicologico e culturale dei diversi partecipanti alla riunione che ben presto si ?dimenticano? di lavorare in un ambiente sostanzialmente artificiale.

Parallelamente con il lancio della soluzione, Cisco ha messo in atto un processo di accreditamento e di certificazione per i grandi partmer interessati a un uso commerciale di Telepresence. Uno dei due global provider che hanno ottenutola certificazione è da pochi mesi anche Bt che dal canto suo ha dimostrato di essere in grado di offrire non solo una rete adeguata, ma anche una serie di best practice a supporto della comunicazione unificata. La soluzione Bt di Unified Communicaton Video basata su Telepresence di Cisco ha fatto la sua prima apparizione in un’azienda europea, nel gruppo tedesco Media Saturn di distribuzione per l’elettronica di consumo. Saturn sta impiegando la soluzione di conferenza multimediale (15 installazioni) anche in due delle sue sedi italiane di Bergamo e Roma. In Cisco dichiarano. ? abbiamo già 50 clienti e siamo felici di questo e di come il prodotto sta prendendo piede?.

Quanto agli sviluppi futuri di Telepresence è prevista l’integrazione, oltre che con Exchange di Microsoft ,anche con Notes di Ibm e con il web. A livello applicativo si arriva a prefigurare un call center di prossima generazione basato sulla telepresenza.
Ma negli obiettivi di Cisco ci sono anche applicazioni che riguardano la fascia più bassa del mercato aziendale e perfino applicazioni nelle case e in ambienti domestici. Quanto invece ai servizi di collegamenti tra aziende diverse tramite Telepresence Cisco si affiderà ai suoi partner: oeci saranno a breve i primi progetti pilota?.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore