Cisco, comunicazione unificata anche per i piccoli utenti

Network
0 0 Non ci sono commenti

Una soluzione specifica ed erogazione di servizi

Con l’aiuto di circa 400 partner italiani, Cisco punta alla voce su Ip per conquistare la fascia più alta delle aziende medio piccole:lo strumento per farlo è una nuova offerta integrata di telefonia e di networking. Il nome della soluzione è Smart Business Communications System. Ma attorno al sistema Cisco ha creato anche un programma specifico di certificazione dei partner e di supporto alle vendite che arriva fino a un sistema di finanziamento alle aziende utenti . Nel dettaglio i partner avranno accesso a un sistema di fondi per lo sviluppo,basato su una serie di 160 eventi organizzati nel loro bacino di utenza per una cinquantina di possibili clienti, e al nuovissimo programma di incentivi specifico per le Pmi.

Della soluzione di comunicazione unificata, che segue verso il basso il sistema per le grandi aziende presentato al Cisco Expo, fa parte un sistema della serie 500 Unified Communications sul quale gira la versione Express di Unified Communications Manager e il software Unity Express. Lo switch a 8 porte gestisce l’accesso a Internet eventualmente già presente in azienda e fornisce alla rete aziendale il supporto delle operazioni di firewalling, Vpn e, se voluto , di accesso wireless alla Lan.
Il software dedicato alla collaborazione è in grado di aprire all’azienda il mondo della messaggistica istantanea, della gestione della presenza con un numero unico aziendale per dipendente e della gestione di chiamate e messaggi sul desktop. Il client può essere il softphone Ip Communicator oppure l’intera linea dei telefoni Ip della società.
Per la parte di rete fissa dell’hardware per la nuova offerta fa parte uno Catalyst 520 dotato di Poe, mentre per la parte wireless Cisco ha messo a punto il nuovo access point 521 e un Wireless Express Mobility Controller. La semplificazione di installazione e gestione arriva a partner e clienti attraverso un programma di configurazione basato su interfaccia grafica.

I partner in particolare avranno a disposizione un Monitor Manager che collocato nell’azienda del cliente consente la gestione remota del sistema. Il Monitor Director consentirà ai partner di tenere sotto controllo le reti di più clienti.

A partire dal prossimo luglio sarà disponibile per un certo numero di partner più qualificati il Cisco Smart Care Service, un nuovo servizio progettato per permettere alle piccole e medie imprese e alle aziende di medio-grandi dimensioni di semplificare l’attività di mantenimento della rete attraverso valutazioni regolari e proattive della rete, supporto tecnico nonché attività di assistenza software in remoto. Questo servizio collaborativo viene distribuito esclusivamente attraverso i partner di canale certificati tramite un unico contratto di mantenimento siglato con il cliente.
Cisco Smart Care Service prevede un client software o un’appliance di rete basata su hardware implementata sulla postazione del cliente per raccogliere i dati prefissati. Tali dati vengono poi rinviati al partner di canale attraverso un server ospitato da Cisco, su base regolare, fornendo report sullo stato e il livello di sicurezza della rete. Al cliente viene fornita un’istantanea relativa allo stato generale, alla disponibilità e alla sicurezza di tutti i dispositivi di rete . Il client o l’appliance funge inoltre da piattaforma per la fornitura di un’ampia gamma di valutazioni e rimedi ed è in grado di coprire da 5 fino a un massimo di 105 dispositivi Cisco.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore